Utente 488XXX
Salve dr ho 28 anni. 8 anni fa dopo un lungo viaggio il mio bio-ritmo si era alterato , avendo avuto episodi di stitichezza, in particolare durante Un evacuazione dura e spessa ho avuto il sintomo come di una vena scoppiata sul margine posteriore dell'ano. Ho avuto un po' sanguinamento e abbastanza dolore. Tornato dalla vacanza il mio curante mi ha detto che era una emmorroide trombizzata. In un mesetto era ben guarita lasciandomi solo come segno una plica di carne sul margine posteriore anale esterno. Ad oggi non ho particolari problemi . Ho solo fastidio di sfreggiamento al margine anale nel caso ho evacuazioni più dure. 1 anno fa ho effettuato una visita proctologica per controllo, con ispezione digitale interna. Il dr mi disse che non avevo emmorroidi e nulla di anomalo. Siccome gli ho chiesto di quella plica esterna che ho .. Mi ha detto che era una Marsica, residuo appunto della vecchia emmorroide. Siccome mi dimenticai di chiedere al dr che mi visito se potevo o avevo prolasso rettale interno, anche se non lamento sintomi specifici , diversi da quelli descritti da me prima sul margine Anale nel solo momento In cui ho un'evacuazione dura. Volevo chiedervi dai limiti di un consulto a distanza cosa ne pensa dr? Se secondo lei dalle info che ho scritto su questo post, posso avere un prolasso rettale interno?? Grezie dell'attenzione

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tutto è possibile!
Un prolasso emorroidario è sempre "secondario" ad un prolasso rettale interno, ma un prolasso rettale interno può essere presente anche in maniera asintomatica e precedere nel tempo il prolasso emorroidario.
Quindi solo con una visita ed una procroscopia potremmo dirle se lei ha o non ha un prolasso rettale interno.
Prego.
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 488XXX

Capisco dr, volevo solamente se ero un soggetto con sospetto prolasso interno... nel mio caso non ho avuto prolassi interni di emmorroide. Ho avuto un emmorroide esterna trombizzata. Il dr che mi visito 1 anno fa disse che non avevo emmorroidi. Ho solo fastidi al margine se evacuo duro. Secondo lei ci sono sospetti iniziali per me di prolasso?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Quello che lei ha avuto era un ematoma perianale, questo si verifica a carico dei vasi venosi presenti sul margine anale è viene erroneamente definita trombosi emorroidaria.
Le ripeto: l'assenza di una patologia emorroidaria, come confermata nel suo caso dal collega, non esclude la presenza di un prolasso interno della parete rettale.
Prolasso asintomatico.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 488XXX

Va bene dr è abbastanza chiaro , se ho capito bene con certezza si ha un prolasso interno o completo se sono presenti emmorroidi interne di qualsiasi grado. cosi come vi può essere comunque un prolasso anche in assenza di emmorroidi interne. Volevo chiederle una cosa che non c'entra nulla .., talvolta di notte se prima di dormire non curo l'igiene anale mi può capitare appunto di grattarmi tramite indumenti l'ano durante la notte .. dopo questa procedura sento bruciore dove ho grattato... mi chiedevo se grattando con insistenza l'ano, è normale dopo sentire un po' di bruciore?

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Oltre alla scarsa igiene sono diverse le cause che possono produrre prurito anale.
Il bruciore potrebbe essere un sintomo associato e non solo conseguenza del grattamento.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 488XXX

Buongiorno dr e buona domenica. Se mi da la possibilità Volevo chiederle un'ultima cosa per chiarire un mio dubbio e concludere questo consulto. Come sa tanti anni fa ho avuto un ematoma perianale, guarito bene. ad oggi non ho grossi sintomi di fastidio . Ma da un paio di anni mi succede che in maniera sporadica e non frequente , di trovare l'ultima parte delle feci emesse verniciate con un po' di sangue rosso vivo oppure di trovare macchioline di sangue sulla carta igienica..tutto questo succede quando le feci sono più dure grosse e secche da espellere. Ma nonostante ciò non sento dolori o grossi fastidi mentre mi capitano questi tipi di eventi , da far pensare ad una ragade. Le assicuro che il sangue avviene dal margine anale, mi sono recato 2 volte a fare una visita dal proctologo il giorno stesso subito dopo aver trovato sangue nell ultima parte delle feci o nella carta igenica , il dr dopo la visita non mi ha prescritto nulla, poiché non ha trovato ne ragadi ne emmorroidi ne ano gonfio. Quindi volevo chiederle che ne pensa? Visto che non mi crea sintomi di grossi fastidi E il dr non riscontrò nulla, queste macchie di sangue che trovo, possono uscire a causa della maggiore pressione che in quel momento le feci dure causano sulle vene emorroidali del margine anale ? O Magari derivano da piccole fissurazioni che si creano sul basso canale anale?? La ringrazio della sua attenzione

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Solo dopo una visita ed una anoscopia potrei rispondere alle sua domande.
Prego.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 488XXX

Immagino dr mi rendo conto che per essere precisi c'è bisogno di quel tipo di esame , magari se mi organizzo vedrò se mi è possibile venire da lei ....comunque in linea di massima secondo lei da come ho descritto il mio avvenimento .. qual'è dalla sua esperienza il primo sospetto che le viene in mente??

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
" Le assicuro che il sangue avviene dal margine anale, mi sono recato 2 volte a fare una visita dal proctologo il giorno stesso subito dopo aver trovato sangue nell ultima parte delle feci o nella carta igienica , il dr dopo la visita non mi ha prescritto nulla, poiché non ha trovato ne ragadi ne emmorroidi ne ano gonfio."

Dopo questa sua affermazione e descrizione, per risponderle, dovrei solo mettere in dubbio quanto detto dal collega e per farlo è necessario che la visiti.
Prego.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10] dopo  
Utente 488XXX

Capisco... quindi può essere stato per qualche piccola fissurazine o qualche emmorroide sul margine anale.. ipotizzando il sanguinamento fosse per emmorroidi esterne sul margine anale, con il tempo di solito guariscono e ritornano normali?

[#11] dopo  
Utente 488XXX

Mica mi può dare una risposta alla domanda dell'ultimo quesito?

[#12]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
" Le assicuro che il sangue avviene dal margine anale, mi sono recato 2 volte a fare una visita dal proctologo il giorno stesso subito dopo aver trovato sangue nell ultima parte delle feci o nella carta igienica , il dr dopo la visita non mi ha prescritto nulla, poiché non ha trovato ne ragadi ne emmorroidi ne ano gonfio."

A distanza possiamo solo attenerci a quello che lei ci riferisce ed a quello che è stato rilevato o non rilevato da chi ha eseguito la visita il giorno stesso dell'accaduto.
Se il collega non ha visto nulla vuol dire che: o si sbagliato o non c'è nulla.
Non posso aggiungere altro.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#13] dopo  
Utente 488XXX

Buonasera dr ho chiamato quel proctologo, e mi ha detto che semplicemente quando ho avuto feci dure con il traumatismo emmorroidiale sul margine anale c'è stato il sanguinamento. Il traumatismo si risolve e guarisce giusto? è diverso dalla malattia emmorroidale giusto cioè quando escono proprio delle emmorroidi ?

[#14]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Giusto!
Ma potrebbe non essere il suo caso..
Va visitato!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#15] dopo  
Utente 488XXX

Buongiorno dr, finalmente ieri ho effettuato la visita proctologjca, con attenta ispezione da parte del dottore. Risultato: ha riscontrato solo una marisca esterna sulla zona posteriore. Ero in una posizione da ponzamento di fianco E non ha visto patologie emmorroidali o altro. Però le dico che oggi mentre evacuavo un po' duro ho notato piccole strie di sangue sulle feci e sulla carta igienica e ciò proveniva dalla zona lato-posteriore esterna dell'ano. Tutto Senza dolore.. per non tornare a fare visita anche oggi. visto che ci sono stato ieri e in più non avevo nulla.. cosa può essere questo poco sangue di oggi che veniva dal posteriore e senza fastidio ? Traumatismo che le feci hanno creato una piccola fessura sul margine? Che ne pensa?

[#16]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente.
La sintomatologia riferita è in netto contrasto con quello che, lei scrive, è stato riscontrato.
Ci riporti integralmente quello che è scritto sul referto diagnostico.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#17] dopo  
Utente 488XXX

Il dottore ha scritto sul referto solo la Marisca, escludendo patologie emmorroidiali e ragadi. Ieri non avevo nulla, ha controllato bene . Oggi evacuando feci un po' ruvide ho trovato un po' di sangue ma poco Proveniente dal margine posteriore. Posso darle un altro indizio per capire il problema. Poco fa Sono tornato in bagno a evacuare più morbido, non c'è stato sanguinamento, ma mentre le feci passavano sul punto posteriore da dove è uscito il sangue stamane, li ho avvertito un po' di bruciore. Mentre invece stamane quando ho trovato il sangue non ho avvertito fastidi. Quindi si dev'essere creato qualcosa in quel punto sul margine posteriore con il primo passaggio delle feci ruvide. Cosa che ieri durante la visita non c'era . Che può essere?

[#18] dopo  
Utente 488XXX

Mi scusi se la disturbo, secondo lei come si può analizzare questa mia questione? per non tornare così subito in visita? le assicuro che ieri non c'era nulla. È nato oggi, e non da sintomatologia importante. Può essere una piccola fessura transitoria da sgregiamento?

[#19]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tutto è possibile, ma molta gente ha feci un "pò ruide" e non sanguina. Una piccola "fessura da sfregamento" difficilmente si crea su un ano normale.
Probabilmente non è solo questo il problema, ma a distanza e con diagnosi di assoluta assenza di patologia emorroidaria non è possibile dirle altro.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#20] dopo  
Utente 488XXX

Non so se io sono più predisposto per la modifica della parete anale per via dell'ematoma perianale. Perché ora che ci penso questi sanguinamenti saltuari, capitano dopo il pregresso ematoma. Che ne dice ?

[#21] dopo  
Utente 488XXX

Per fare un esempio più specifico e reale, quando ho una evacuazione molto dura e grossa capita a mia sorpresa di non trovare sangue! Mentre invece altre volte dopo aver emesso feci più piccole ma sempre ruvide, vi trovo sangue nel post pulizia, questo a mia sorpresa per via del presunto minor trauma! Sulla base di questi dettagli importanti Chiedi di aiutarmi a fare chiarezza su almeno una base un'idea di un sospetto.. perché mi è impossibile riprenotare visite attualmente!

[#22]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Malattia emorroidaria?
Non ho altri sospetti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#23] dopo  
Utente 488XXX

Salve dr mio padre a l'età di 69 anni dopo importanti disturbi intestinali evacuatori, e sangue occulto positivo. Ha scoperto con una colonscopia di avere un ulcera al colon retto. L'esame istologico ha confermato: adenocarcinoma intestinale cT3, cN2cM0. Volevo chiederle io ora ho 28 anni . Non ho disturbi intestinali e evacuatori. Tenendo conto della malattia di mio padre, a che età devo iniziare a fare gli esami ? E se le posso chiedere che esame dovrei fare. La ringrazio molto