Utente 499XXX
Buonasera, ho mangiato una bistecca alla fiorentina circa due mesi fa. Stasera, nelle.feci, ho trovato un nastro bianco lungo 7-8 cm, largo poco più di mezzo cm e molto resistente alla trazione, al punto da non riuscire a spezzarlo. Purtroppo, ho pensato a tutto tranne che alla tenia perché non mangio mai carne cruda o insaccati, e quindi ho tirato lo sciacquone senza pensare a conservare il campione. Per la mia descrizione potrebbe essere tenia? Il mio dubbio è se possa essere così resistente, ma del resto non saprei proprio cos'altro possa essere... nel caso, la terapia è in unica dose e definitiva? Per non contagiare le mie figlie e mia moglie è sufficiente il lavaggio delle mani? Grazie mille per la disponibilità

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No! dalla descrizione e dalla resistenza alla trazione non sembrerebbe.
Un esame delle feci ci permetterà di escludere la presenza di una parassitosi intestinale.
Il contagio avviene ingerendo le uova del parassita.
Certo!
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com