Utente 513XXX
Buonasera e grazie in anticipo ai Dottori che spero avranno occasione valutare il mio caso.
Mi rivolgo a Voi perchè due giorni fa, facendo la doccia, mi sono accorto di avere una sorta di corpo estraneo, un bozzo, che spuntava dal muscolo circolare dell'ano.
Cercando di capire consistenza e dimensioni, mi sono reso conto che spuntava come una sorta di "pallina" informe (tipo ciste) nella parte destra dell'"anello", ma che poi continuava con una forma piatta ed oblunga, perpendicolarmente all'ano (quasi fosse un fascio muscolare od una vena indurita), anche all'interno di esso, per 3/4cm verso l'interno, di consistenza dura.
Sembra essere completamente sotto pelle, all'esterno si può notare il rigonfiamento, ma il colore è lo stesso della pelle circostante.
Non causa dolore, a meno di non essere manipolato.
Non fa male neanche durante la defecazione, però ne avverto la presenza, soprattutto quando mi siedo su superfici rigide.
Non lo definirei neanche un fastidio, ma una sensazione di corpo estraneo.
Non ho perdite di sangue e le feci sono di colore normale, per niente scure.
Soffro di colite intensa, specialmente negli ultimi giorni, ed utilizzo fermenti lattici e Debridat per alleviarla, e sto cominciando a riprendere regolarità, ma accuso ancora i tipici dolori al colon da qualche giorno.
Ovviamente intendo andare quanto prima dal medico e farmi prescrivere una visita dal proctologo, però per impellenti problematiche lavorative e problemi di orario del mio medico sono impossibilitato ad andarci prima della settimana prossima, ed anche chiamando centri medici per visite private a pagamento prima della fine della settimana prossima non c'è disponibilità.
Mi verrebbe da escludere un problema di emorroidi vista l'assenza di un riscontro esterno, sangue e via dicendo, e la cosa sta preoccupando tutta la mia famiglia, la quale teme, me compreso, ovviamente una problematica oncologica.
Mia madre, ex infermiera, ha controllato e nonostante sia in genere molto cauta si è detta particolarmente preoccupata, quindi vista l'impossibilità di farmi visitare prima di alcune settimane, se non addirittura a Gennaio dopo le feste, mi rimetto cortesemente ai Vostri consigli e valutazioni.
Vi ringrazio di nuovo, spero ovviamente in qualche riscontro positivo o quantomeno rassicurante.
Mi rincuora un po' il fatto che, se fosse stato già presente nei giorni precedenti, me ne sarei accorto... sembra quasi che sia spuntato dalla sera alla mattina due giorni fa e, correggetemi se sbaglio, ma situazioni oncologiche non si dovrebbero sviluppare così velocemente, giusto?
Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente una dilatazione di una vena del plesso emorroidario.
A distanza di più non si può dire.
Ovviamente necessita una visita diretta!
Ci aggiorni se le fa piacere.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 513XXX

Grazie mille per il consulto Dottore,
Negli ultimi giorni ho tenuto d'occhio la situazione e mi sembra che il "nodulo" sia sia gonfiato o sgonfiato leggermente senza un'apparente logica di giorno in giorno.
Questo può darle qualche elemento in più?
Nel caso si tratti di una dilatazione della vena potrebbe comportare rischi particolari?
In ogni caso sono riuscito ad ottenere una visita proctologica d'urgenza per la fine di questa settimana.
La ringrazio di nuovo per il consulto.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nessun problema o rischio particolare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia