Utente 467XXX
Buongiorno.
Premetto che non sono fumatore e ho uno stile di vita regolare, compresa l'alimentazione. Sto però a lungo seduto per questioni di lavoro. Appena posso cerco di camminare.
Ho un paio di quesiti da porvi.
È da almeno un paio d'anni che soffro saltuariamente di prurito anale, situato all'esterno dall'ano, sul perimetro, che si accompagna a volte anche a un leggero sanguinamento durante la defecazione. Ho notato che tra le pieghe esterne della pelle ci sono come delle piccole escoriazioni (un po' più rosa del resto dell'epidermide e leggermente umide). Alcune longitudinali, altre più circolari, ma sempre tra le pieghe della pelle. Presumo siano quelle a sanguinare durante l'evacuazione (le mie feci sono anbondanti, ma regolari nella consistenza). Non mi causano dolore, ma solo prurito. Soffro di leggero intestino irritabile e quindi capita in alcuni momenti che mi scarichi anche 3-4 volte in una mattina.
Le domande che vorrei sottoporvi sono le seguenti:
1) il fatto che il problema (prurito e sanguinamento in assenza di dolore) non sia continuo, ma si ripresenti saltuariamente (qualche giorno e poi scompare per ripresentarsi con le stesse modalità), ormai da un paio d'anni, può rassicurare sulla natura benigna?
2) cosa potrei utilizzare per alleviare il prurito e facilitare la cicatrizzazione?

Aggiungo solo che un paio d'anni fa il gastroenterologo (che mi ha in cura per il reflusso e l'ibs) mi sottopose a una ispezione rettale digitale, così come l'urologo circa sei mesi fa durante una visita di routine, entrambi senza rilevare alcunché in merito.

Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Sembrerebbe trattarsi di una dermatite perianale che giustificherebbe il prurito. Una visita proctologica credo sia indicata. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Grazie. Quindi anche una dermatite perianale può provocare queste escoriazioni? Presumo a causa del grattarsi dovuto al prurito...
Un consiglio, se puo', su qualche prodotto e/o buona pratica da seguire nei giorni di massimo fastidio, proprio per evitare di grattare la parte sensibile?
La ringrazio molto.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Certo
Esistono pomate neutre ma la visita e la diagnosi sono essenziali prima di una terapia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 467XXX

Grazie.

[#5] dopo  
Utente 467XXX

Sono stato oggi dal mio curante, che senza nemmeno visitarmi mi ha detto di consultare un proctologo. Dice che certamente mi prescriverà una colonscopia, anche se il samgue è rosso e proviene da una piccola ferita (ho notato che è un piccolo taglio longitudinale sul bordo dell'ano che sanguina dopo l'evacuazione). È possibile? Non è un esame che viene prescritto così facilmente di solito...

[#6]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Attenderei l' esito della visita proctologica.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#7] dopo  
Utente 467XXX

Grazie per la pronta risposta!
Un'ultima cosa. La visita necessita di una particolare preparazione? Lo chiedo perché nel mio caso mi è stato detto di no, ma telefonando in altre cliniche suggerivano l'utilizzo di un prodotto (Clismapleet) per due volte (giorno prima e due ore prima della visita). Lei cosa mi consiglia? È sufficiente un'accurata igiene o serve altro?
Grazie.

[#8]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Dipende, varia da posto a posto
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#9] dopo  
Utente 467XXX

Grazie dottore.
Se posso la terrò aggiornata.

[#10] dopo  
Utente 467XXX

Buongiorno dottore.
Mi perdoni, ma la mia ansia mi spinge ad approfittare della sua disponibilità in cerca di una (spero) rassicurazione.
Oggi ho evacuato con la solita regolarità (feci un po' più asciutte probabilmente a causa della dieta di questi ultimi due giorni). Diversamente dagli ultimi 2-3 giorni non ho trovato tracce di sangue sulla carta igienica (sto adottando tutte le precauzioni possibili per non irritare la zona perianale), ma ho notato ad occhio una leggera spennellata di rosso sulla superficie delle feci. Dubito sia un residuo della passata di pomodoro di ieri...
Lo so che a distanza non si fanno disgnosi e nemmeno la pretendo. Le chiedo solo un parere in merito, se possibile. In attesa della visita proctologica che effettuero' tra una decina di giorni. Mi chiedo solo se la spennellata di sangue può fare riferimento a un tratto intestinale di competenza del proctologo.
L'unica cosa che posso aggiungere è un leggero senso di pesantezza all'ano che mi accompagna dopo l'evacuazione.
Grazie infinite.

[#11] dopo  
Utente 467XXX

Buongiorno. Vorrei aggiornarla e avere un suo parere. Ho consultato il proctologo, che mi ha visionato la parte esrerna e poi analizzato quella interna attraverso un'esplorazione digitale. Non ha visto o notato nulla e nemmeno io ho provato dolore, bruciore o prurito durante la visita. Niente sangue. Dice solo che dalla colorazione della parte si vede che passo gran parte della giornata seduto.
Mi ha suggerito una sigmoidoscopia, senza particolare premura, così per avere una prima fotografia della parte interna. Per la colonscopia, visto che non ho precedenti in famiglia, rimanda verso i cinquantanni. Io non sanguino più da giorni, ma ho ancora un po' di prurito, soprattutto al mattino e sempre negli stessi punti sul bordo dell'ano sul quale però il proctologo non ha visto alcunché.
Lei che ne pensa? Dal suo punto di vista posso stare un po' più tranquillo?
Grazie.

[#12]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#13] dopo  
Utente 467XXX

Buongiorno dottore, vorrei aggiornarla e avere un parere se possibile.
Sono in attesa di sigmoidiscopia (tra 3 settimane), ma dopo qualche tempo il sanguinamento è ripreso. Lo noto sia sulla carta igienica sia sulle feci. In particolare, l'ho notato sia su feci morbide sia su feci dure. Nel secondo caso l'ho anche trovato frammisto al muco che solitamente ho tra le "palline" nel caso di defecazione un po' più asciutta.
Sono sempre regolare (una volta al giorno) e l'unica cosa che ho notato, oltre al prurito, è un piccolissimo taglio sul bordo dell'ano che però, a mio modesto avviso, non credo sia in grado di provocare quella quantità di sangue. Il sangue è comunque rosso, anche se non mi sembra proprio vivissimo.
Altra cosa che ho notato è un leggero fastidio addominale in basso a dx, come se ci fosse aria, ma devo anche dire che è oltre mese che soffro di mal di schiena proprio da quella parte. Potrebbe essere un dolorino riflesso?
Poiché il chirurgo non ha visto né sentito nulla dopo l'esplorazione digitale rettale, crede che a questo punto la sigmoidiscopia sia sufficiente?
Non le nascondo che sto cominciando a preoccuparmi...

[#14] dopo  
Utente 467XXX

Una correzione: il fastidio addominale non è a dx ma a sin.

[#15]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Farei la colonscopia. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#16] dopo  
Utente 467XXX

Grazie dottore.
Potrei sapere per quale ragione ritiene utile la colonscopia?

[#17]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Per i sintomi riferiti
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#18] dopo  
Utente 467XXX

Questo lo immaginavo. Mi chiedevo quale sintomo in particolare renderebbe la sigmoidiscopia non più sufficiente. Grazie

[#19] dopo  
Utente 467XXX

Buonasera.
Ieri ho effettuato la sigmoidoscopia, che ha evidenziato lievi emorroidi interne e diverticoli del sigma. Immagino quindi che il lieve sanguinamento e il fastidio in fossa iliaca sinistra siano legati, nell'ordine, ad entrambe queste problematiche. Il tutto aggravato da un IBS che al csmbio di stagione si riacutizza. È possibile?

[#20]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si certo
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it