Utente 436XXX
Gentili medici,

circa 3-4 mesi dopo un intervento per ragade cronica subito più di un anno fa ho iniziato a soffrire di prurito anale. Sono stato visitato dal chirurgo operante diverse volte e non ha rilevato nulla: ragade perfettamente guarita, emorroidi non infiammate.
Specifico che, pur essendo regolare, le mie feci sono poco compatte, oleose alla vista e scure, inoltre avverto un forte odore di pesce marcio dopo aver evacuato ed essermi pulito. Un mese fa ho notato anche delle striature o dei filamenti bianchi nelle feci, e sotto consiglio del medico curante ho eseguito l'esame parassitologico (negativo) e quello chimico e microscopico, che qui riporto:

Reazione: ACIDA
Muco: ASSENTE
Fibre carnee: ASSENTI
Fibre vegetali: RARE
Granuli di amido: RARO
Acidi grassi: ALCUNI
Saponi: ASSENTI
Grassi neutri: ALCUNI
Consistenza: POLTACEA
Colore: BRUNO
Leucociti: ALCUNI
Cellule: RARE
Emazie: ASSENTI

Ho quindi fatto vedere le analisi al medico, che sostanzialmente ha dato la colpa all'intervento, facendomi capire che è un problema con cui dovrò convivere per tutta la vita. Chiaramente io non sono un dottore, ma ho trovato il suo giudizio alquanto sbrigativo. Possibile che non ci siano altri esami da fare, che l'intervento possa avermi davvero provocato questo problema?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza è difficile esprimere un giudizio.
È necessaria una visita per chiarire o per formulare ipotesi su altre possibili cause.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 436XXX

Gentile Dott. D'Oriano,

grazie per la cortese risposta. Visita di che tipo? Nuovamente proctologica?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Visita proctologica con ano-proctoscopia!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 436XXX

Dottore mi scusi, ma come ho già scritto nel primo post sono già stato diverse volte dal mio proctologo che, visitandomi, non ha riscontrato assolutamente nulla.

Non ci sono altri esami da eseguire, in modo da escludere tutte le patologie possibili?

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gli esami nascono da un sospetto diagnostico, a distanza possiamo sospettare di tutto: oltre alle cause ano-rettali ( emorroidi, ragadi anali, prolasso rettale, etc.) cause infettive (herpes genitale, gonorrea ano-rettale, candidosi, ossiuriasi, tricomoniasi, sifilide)
Cause dermatologiche (dermatiti causate da farmaci applicati localmente o presi per via sistemica, sviluppate dal contatto con indumenti, abuso di detergenti troppo aggressivi etc.
Malattie metaboliche (diabete, etc.)
Spero abbia compreso il perché di una visita.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 436XXX

Dottore porti pazienza, ma come ho già ripetuto: non ho ragadi anali, le emorroidi non sono infiammate, non ho parassiti. Se avessi la sifilide da più di un anno penso che me ne sarei accorto.

So benissimo che il consulto online non può e non deve in alcun modo sostituire la visita diretta, ma credo che noi tutti qui ci rivolgiamo a voi medici anche e soprattutto per conoscere possibili esami da prendere in considerazione e non (nel mio caso) per sentirsi dire di ripetere nuovamente visite che, come ho già detto, non hanno rilevato assolutamente nulla.

Non capisco, e qui chiudo la discussione, perché dare la propria disponibilità per un servizio del genere per trattare poi le persone con sufficienza.

Buone cose.

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il suo curante le ha detto che "non ha riscontrato assolutamente nulla"
A distanza non abbiamo elementi per poter contraddire quello che le é
stato detto e non possiamo indicarle esami per qualcosa che non sappiamo.
Quello che le avevo scritto sono solo delle ipotesi per farle comprendere la complessita del problema.
Chiaro!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com