Utente 557XXX
Salve,
Da circa 20 giorni soffro di prurito anale. Oltre che prurito esterno, a volte sento come dei "pizzicori" interni sul lato destro del canale rettale. Per questo motivo, e perchè soffro di stitichezza e colon irritabile, ho fatto una visita gastroenterologa in quanto pensavo di soffrire di emorroidi. La dottoressa non mi ha riscontrato emorroidi, ma un'infiammazione. Ha pensato potesse essere dovuta alla stitichezza e una possibile acidità di stomaco, quindi mi ha prescritto omeprazolo 20 la mattina a stomaco vuoto e plantalax 3 una volta al giorno prima di pranzo. Ho iniziato ad evitare il lattosio e mangiare meno glutine, in quanto mi provocavano grossi gonfiori addominali. Con la regolarità, va leggermente meglio ma il prurito non scema. Mi domando se possa trattarsi di candida, considerando la mia storia pregressa di candida vaginale recidiva. Non soffro di pruriti vaginali, solo ogni tanto ma ho pensato fossero dovuti al caldo umido. Purtroppo tra 10 giorni mi trasferisco in Inghilterra ed affrontare un trasloco così mi sembra un incubo. Qual è il vostro consiglio? Grazie mille

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il disturbo riferito potrebbe essere una infiammazione a livelli della giunzione tra mucosa rettale e anoderma però per una diagnosi corretta sarebbe necessaria una proctoscopia ed eventualmente una ecografia transanale con sonda 360gradi.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 557XXX

La ringrazio dottore, oggi ho fatto un tampone rettale per la ricerca di possibile infezione e ho visto un dermatologo in quanto sto soffrendo di altre irritazioni cutanee e prurito diffuso, quali ascelle e inguine. Secondo il dermatologo, si tratta di intertrigine psoriasica. Ora aspetto il risultato del tampone, diciamo che non mi convince al 100% come diagnosi e sono quindi tentata di an dare da un proctologo.

[#3] dopo  
Utente 557XXX

Mi scusi dottore, ho avuto i risultati delle analisi e il tampone rettale è risultato negativo. Però per quanto riguarda le analisi del sangue, ho i valori Eosinofili un po' alto con una lieve eosinofilia. In particolare 7.7% con range fino a 5% e 510 con valore normale fino a 440.

Domani andrò da un altro dermatologo in quanto la diagnosi di intertrigine mi demoralizza molto al momento. Lei crede sia necessario un proctologo a questo punto o che possa davvero essere una questione dermatologica? La ringrazio