Utente 402XXX
salve,settimana scorsa dopo un esame di colonscopia (anche se in realtà non ho più il colon perché rimosso e sostituito con una J-punch) mi hanno riscontrato un infiammazione estesa con piccole erosioni,inoltre dalle analisi del sangue è risultato l'emoglobina 12.1 mentre nel mese di ottobre era 13.6,il valore del ferro è invece regolare,la dottoressa ha dedotto che l'abbassamento dell'emoglobina sia dovuto all'infiammazione dell'intestino e a un numero di evacuazioni più frequente del solito. Volevo chiedervi se un abbassamento di emoglobina da 13.6 a 12.1 porta dei sintomi o pure no,io accuso perennemente stanchezza e spesso fiato corto (un esame cardiologico sempre presso la struttura ha escluso problemi al cuore),inoltre volevo chiedervi quanto tempo ci vuole affinché i globuli rossi (Attualmente 4,6milioni) si riformino per far alzare l'emoglobina e se esiste qualche integratore che possa aiutare l'aumento della stessa. Grazie mille.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
non ci dice il motivo della colectomia.
non ci dice se e quale terapia segue.
1) 12 grammi di emoglobina non giustificano, da soli, la stanchezza.
2) l'anemia potrebbe avere, tra i vari fattori determinanti, anche l'infiammazione e la diarrea (non ci dice quante evacuazioni ha al giorno.
3) i globuli rossi hanno una vita media di 120 giorni quindi ci vuole almeno un mese per osservarne un incremento
4) integratore? bisogna sapere di cosa lei è carente: ferro? acido folico? vitamina B12?

cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 402XXX

buongiorno mi perdoni per il ritardo nel risponderle,sono stato a letto con la febbre,effettivamente nel quesito non ho dato dei dettagli importanti,dunque sono stato operato per poliposi familiare (nell'esattezza sindrome di gardner),avendo il colon pieno di piccoli polipi hanno preferito asportarlo per non rischiare,da allora non mi hanno mai fatto fare delle analisi particolari del sangue se non quelli classici di routine e l'emoglobina è sempre stata nella norma,quest'anno a seguito di un aumento delle scariche hanno aggiunto alle analisi classiche anche le vitamine B,Vitamina D e Vitamina C,attualmente vado in bagno mediamente 10 volte al giorno. I risultati delle analisi sono :

Globuli Rossi 4.700.000
Emoglobina 12.0
Ematocrito 36%
transferrina 337
Sideremia 19
Ferritina 4,80
Cobalamina (VIT.B-12) 151
Ves 1 Ora 21
Proteina C Reattiva 4,3
Vitamina D 14

A seguito di questi risultati mi sono stati dati degli integratori per 30 giorni (ancora sono al quinto giorno di cura) a base di B-Vital Totale,Sideral forte e Neodidro (quest'ultimo da prendere 1 al mese).
Concludo dicendo che hanno riscontrato un infiammazione all'intestino,ed esattamente il referto dice :
Presenti alcune ulcerazioni a carta geografica coperte da fibrina,multiple ulcerazioni a livello della pouch.
Mi è stata prescritta anche una cura a base di ciproxina e flagyl per la durata di 15 giorni due pillole al giorno,ma per il momento non ho ancora iniziato la cura,primo perché vorrei sentirmi un po' più in forze e avere i valori del sangue più normali e secondo perché ho letto un infinità di informazioni non proprio rassicuranti sul ciproxin,tra l'altro il mio intestino non capisco per quale ragione,alcuni giorni è più regolare ed altri mi fa andare maggiormente in bagno (come se fosse collegato con il mio cervello e il mio stress e nervosismo).
Grazie per la sua attenzione.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente lei ha una pouchite che deve essere trattata (subito) con antinfiammatori (es.: mesalazina).
Ne parli con il gastroenterologo che la segue!!!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 402XXX

cos'è una pouchite? Immagino che da sola non passa anche se alcuni giorni vado di più in bagno ed altre volte di meno,mi pare di capire che è più indicato un trattamento con antinfiammatore piuttosto che a base di antibiotico ciproxin giusto? Ovviamente capisco che con un consulto on line non si può prescrivere una cura. Ne parlerò con il gastroenterologo anche se mi ha prescritto al termine dell'esame e ancora prima che arrivasse l'esito delle biopsie l'antibiotico,scusi la mia contrarietà al trattamento a base di antibiotico ma non vorrei far più danni alla mia flora intestinale peggiorando le scariche,ecco perché ho voluto ascoltare il parere e l'idea di un altro medico. Lei ha avuto modo nel corso dei suoi anni lavorativi di vedere diverse pouchite? Di solito si curano con l'antinfiammatori facilmente senza intaccare la flora batterica e dunque senza peggiorare il quadro delle scariche? Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La pouchite non è altro che l'infiammazione della pouch (evento non infrequente).
A volte si usano anche gli antibiotici ma insieme ad antiinfiammatori.
Ovviamente mi baso solo sul suo racconto: è per questo che le dico di sentire il collega che la segue.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 402XXX

ah ok,grazie del chiarimento,per caso l'antinfiammatore nel mio caso abbinato all'antibiotico è il flagyl? Ultima domanda,è pericolosa la pouchite? O solo fastidiosa perché porta ad un aumento di scariche? Ultima domanda,secondo lei una eventuale pounchite può essere causa dei valori sballati nel sangue dalle vitamine all'emoglobina? Consideri che quando vado in bagno non trovo mai nessuna traccia di sangue nelle scariche.

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) il Flagyl è un antibiotico.
2) non è pericolosa ma deve essere curata.
3) in parte. In altra parte potrebbe lei aver sviluppato una SIBO dopo l'intervento.
Per quest'ultima situazione occorre eseguire un breath tests al lattulosio.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia