Utente 495XXX
Buonasera dottori,
sono un ragazzo di 22 anni e chiedo questo consulto per capire cosa è meglio fare nel mio caso.
Sono stato operato 2 volte per Sinus pilonidale, la prima nel dicembre 2015 e la seconda una settimana fa.
Entrambi gli interventi sono stati eseguiti a "metodo chiuso" chiudendo la ferita con dei punti di sutura.
Nel 2015 la guarigione è stata più lenta poiché ho riscontrato una deiscenza dei punti di sutura inferiori ed in quel caso me ne sono subito accorto poiché perdevo una ingente quantità di siero purulento misto a sangue.
Mi è capitato oggi, dopo essere andato in bagno, di trovare nella medicazione una parte di garza sporca di sangue.
Dopo aver lavato accuratamente la zona, mia mamma ha eseguito una nuova medicazione e ha notato che la zona da dove perdevo sangue era la parte di pelle dove è stato inserito un punto di sutura.
Per essere più chiaro precisamente il lato destro dove il punto "fa presa" per tenere chiusa la ferita.
Aggiungo che comunque NON ha notato "riaperture" o "punti strappati" e che quindi tutta la zona che è stata incisa è ben chiusa e viene disinfettata con il Betadine ogni giorno.
Chiedo quindi:
-Cosa è meglio fare in questo caso?
-Quali eventuali accorgimenti dovrei adottare?
Ringrazio anticipatamente e rinnovo i miei auguri di una buona serata!

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Sembrerebbe a posto. Evitare movimenti bruschi e trazioni sulla ferita. Se succede ancora un controllo chirurgico. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it