Utente 211XXX
Testo: Buongiorno sono in lista di attesa per il primo intervento della mia vita, trattasi di fistola transrettale incisami a Gennaio e l'intervento verrà eseguito con tecnica LIFT, purtroppo quando a 6 anni di età a causa di uno shock anafilattico fui salvato in extremis soffro di sindrome da camice bianco, ogni volta che mi sottopongo anche ad una semplice visita la pressione, che solitamente è normalissima, schizza alle stelle e il cuore sembra uscirmi dal petto, premetto che sono una persona con disturbi ansiosi e un passato di attacchi di panico, problema che sto risolvendo pian piano e con buoni risultati con l'aiuto di una brava psicoterapeuta e con l'assunzione di Dalmadorm 30mg la sera per riposare meglio. Non vi nascondo che questa mia condizione oltre al terrore mi provoca imbarazzo e frustrazione data la mia età (41 anni). 2 domande: l'operazione è microinvasiva? Io assumo quotidianamente Dalmadorm 30 mg e Symbicort per l'asma allergico, inoltre sono allergico alla Tachipirina e Amoxicillina, questi fattori potrebbero avere degli effetti collaterali per quanto riguarda l'anestesia? Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Francesco Carrino

20% attività
20% attualità
0% socialità
TORRE DEL GRECO (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Buona sera,
Posso sicuramente tranquillizzarti sul tipo d'intervento al quale dovrà sottoporti.
La LIFT è un intervento a bassissimo rischio operatorio e con assenza di complicanze.
Rimane comunque, come per tutti gli interventi per fistola anale, una buona percentuale di recidiva che si attesta tra il 35%-50%.
Per quanto riguarda l'allergia che mi hai riferito come anche per i farmaci che assumi, sapendolo si può senza problemi prendere le dovute precauzioni.

Cordialmente
Dr. Francesco Carrino

[#2] dopo  
Utente 211XXX

Grazie mille Dottore, gentilissimo, ora sono un po' più tranquillo.
Buona sera