Utente
Salve, ho 27 anni e sono uomo.
Da circa una settimana ho prurito, dolore e bruciore nell'ano.
Controllando (e facendo controllare mio fratello), si vede una specie di pallina di carne (scusate l'ignoranza, non so come descriverla) nell'ano o sull'ano.
Mi dà prurito, bruciore e dolore.
Se poi la tocco, sento molto più dolore.
Ho problemi anche a pulirmi con la carta igienica o a lavarmi proprio per il dolore che provo al contatto.
Vorrei sapere se sono emorroidi o potrebbe essere anche altro da dover approfondire e, soprattutto, che rimedi posso usare per vedere se riesco a risolvere il problema.
Il medico di famiglia non mi ha nemmeno visitato e mi ha mandato direttamente dal chirurgo.
Giacché sia mio fratello che mio padre occasionalmente ne soffrono e dicono che poi rientra da solo, mi è sembrato eccessivo andare direttamente dal chirurgo (anche perché ripeto che non mi ha nemmeno visitato per vedere se fosse o meno effettivamente un problema di emorroidi).
Prima di chiamare il chirurgo, volevo avere qualche altro parere su cosa possa essere e, soprattutto, su che rimedi posso usare per vedere se passa.
Dico questo perché, per esempio, oggi finalmente va meglio degli altri giorni (senza aver fatto praticamente nulla) e speravo appunto che magari con qualche piccolo rimedio potesse passare definitivamente come accade a mio fratello.
Suggerimenti?
Cosa posso fare per contrastare questo problema?
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, invece il consiglio del suo curante è proprio il più giusto, però io le consiglierei un proctologo come specialista, per impostare una giusta diagnosi e quindi una giusta terapia. Non penserei ad una patologia grave, ma ad una patologia benigna dell'ano che però va diagnosticata con sicurezza per non intraprendere terapie inutili se non addirittura dannose.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Salve, intanto grazie per la risposta. A questo punto mi sembra inevitabile andare dallo specialista. Speriamo bene, vediamo che dice.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed auguri di
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza