Utente 266XXX
Circa sette mesi fa dopo un rapporto non completamente protetto con soggetto a rischio (rapporto orale e petting non protetto, penetrazione si) ho notato due macchie rosse sul glande ai fianchi del frenulo e una sull' asta. Le macchie erano presenti da subito dopo il rapporto (le ho notate 1 ora dopo facendomi la doccia) quindi non potrei escludere che fossero presenti già precedentemente, sta di fatto che solo successivamente al rapporto vi ho fatto caso (anche spinto dalla paura di un gesto decisamente sconsiderato). Inizialmente non ho dato particolare peso alla cosa ma le macchie non sono sparite e ho notato a volte un certo rossore intorno alla punta del pene. Dopo tre mesi ho effettuato una visita dermatologica/venereologica con seguente esame per HIV e Sifilide risultati entrambi negativi fortunatamente. Per le macchie mi è stata indicata la presenza di candida e prescrizione di un antimicotico in pomata da applicare per una settima risultato del tutto inutile. Al tutto si è aggiunto poi un fastidio al testicolo sinistro con presenza di fitte che noto saltuariamente e in particolare in casi di abiti un po' rigidi e che tipicamente tendono a stringere come i jeans per esempio. Ho effettuato una visita urologica che ha escluso problemi ai testicoli, l' urologo mi ha però indicato le macchie come un Herpes e mi ha prescritto un antivirale in pomata da applicare 4 volte al giorno per 5 giorni. Mi chiedo però se
possa essere effettivamente un herpes visto l' immediatezza della sua manifestazione eventuale (preciso di non mai aver avuto altri rapporti sessuali oltre quello descritto, ne prima ne dopo tale singolo evento) e l' assenza di una prima manifestazione importante seguita da recidiva. Le macchie sono sempre li, sostanzialmente immutate da sette mesi. Non ho notato vescicole o lesioni particolari con successive croste etc etc. A cosa possono essere dovute? Nel caso fosse effettivamente herpes è possibile diagnosticarlo con dei test clinici per esserne effettivamente certi? Oltre al test HIV che ho intenzione di ripetere, mi consigliate qualche altra analisi? Io sinceramente vorrei fare uno screening completo per cercare di tranquillizzarmi perchè sono mesi che questa situazione mi sta facendo vivere male.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore 26686,

non sembrerebbero, dalla descrizione, lesioni da herpes, comunque si rivolga al suo medico e si faccia consigliare le indagini appropriate
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto

28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
GIOIA DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo
dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#3] dopo  
Utente 266XXX

Ma esistono test specifici per poter diagnosticare un' eventuale herpes genitalis? Vorrei esserne sicuro perchè nel caso fosse herpes la cosa inevitabilmente coinvolgerebbe una mia futura partner. Comunque dopo cinque giorni di applicazione della pomata antivirale non è cambiato sostanzialmente nulla. Preciso che la cira è prevista per quindici giorni e non come avevo indicato prima per 5.

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,

Come ha visto il consiglio migliore già le è stato dato: la visita dermato-venereologica.

le altre cose sono estremamente fantasiose (compresi gli eventuali esami per stabilire se ha o meno l'HSV)

Si convinca e segua pertanto gli stessi.
Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo ROMA
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it