Utente 138XXX
ho 35 anni maschio e da circa 6-7 anni soffro di arrossamenti del cuoio capelluto con formazione di brufoli con secrezioni purulente e non, abbastanza fastidiosi e a volte pruriginosi.
la zona interessata è quella delle tempie sia dx che sx.
sia dove ci sono i capelli e subito fuori quindi in posizioni ben visibili.
non ho problemi di capelli se non una normale stempiatura che avanza da quando ero piu' giovane.
ho provato svariate creme senza alcun risultato. cicli di antibiotici sortiscono effetti positivi, ma dopo 10-15 giorni dal termine del trattamento la situazione si ripropone.
sole e mare risolvono il problema totalmente ma dopo 15 giorni dalla fine delle vacanze torna tutto come prima.
ho provato anche con AISOSKIN ma, nonostante segnali positivi, ho dovuto interrompere per problemi intestinali e diarrea ( oltre alla ben conosciuta secchezza di pelle e labbra)anche se il dosaggio era basso e il dermatologo aveva escluso problemi all'intestino.
tutti i trattamenti sono stati prescritti e seguiti da vari dermatologi.
cosa posso fare?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

la sua descrizione sebbene dalla sola sede telematica e non vincolante può essere inquadrata in una forma acneica: la cosa importante da fare è chiarire anzitutto la diagnosi in sede dermatologica e poi stabilire la terapia che deve necessariamente essere associata al tipo di acne che eventualmente sarà presente.

non credo che le sole creme da sole possano sortire effetti significativi in questa situazione, che ripeto essere orientabile solo ovviamente in liena telematica

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 138XXX

daccordo ma , quanti tipi di acne con le caratteristiche che ho descritto esistono?
come vengono curate?
perchè tende ad escludere l' efficacia del solo trattamento topico?
come mai tre dermatologi diversi non hanno trovato soluzione?
dalla sua esperienza aisoskin puo' avere effetti collaterali a livello intestinale?
grazie