Utente 133XXX
buongiorno saro' breve perche' la cosa sarebbe troppo lunga, ho combattuto con una chlamidya trachomatis, poi sono guarito,( almeno all' ultimo controllo era negativo ) ma i mille antibiotici ( ben 153 pastiglie in 5 mesi, causa diagnosi errate ed in alcuni casi appsossimative) mi sono poi rivolto di mia iniziativa ad un centro MTS ed ora mi anno trovato una balanopostite da candida, che sto curando ora la domanda chiara che vi faccio e questa : entrambe queste cose clhamidia e balanopostite da candida si trasmettono con rapporti orali completi di eiaqulazione in bocca ? ( premetto che io le ho prese all' ddio al celibato UBRIACO e non dalla mia ragazza ) ma ora la mia ragazza mi chiede di praticarmi sesso orale ( dice che il rapporto e piu' completo )ma io vorrei aspettare di guarire totalmente so che e una cosa lunga !ma lei insite, se mi pratica un rapporto orale ed io le eiaculo in bocca cosa rischia lei ? stiamo usando il preservativo naturalmete per le penetrazoni da sempre anche prima che succedesse questo !!

vi ringrazio fin d'ora anche perche' capisco che il mio sia un problema banale e forse un po' stupido rispetto a chi sta veramente male ma per me' che sto cercando di mantenere l' equilibrio nel mio rapporto dopo questo guaio e IMORTANTE !! grazie a voi per il vostro lavoro

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Scusi,
ma perchè dice che la guarigione è lunga? SE fa la sua antibiotico terapia per l'uretrite, massimo in qualche settimana se ne è pure dimenticato di averla mai avuta. Idem per la candida. Diverso se l'infezione (non da Candida ma da Chlamidia) si è localizzata in altri organi genitali, tipo vescichette, prostata ecc. Infine direi che per la Candida non vedo alcuna preoccupazione, visto che normalmente alberga nel nostro intestino. Concludendo, direi che i rapporti orali non credo che diano questi grossi problemi che lei paventa.
Viva, se guarito, la sua sessualità in piena serenità

Saluti

Mocci
Luigi Mocci MD