Utente 137XXX
Buongiorno,vi ringrazio in anticipo delle risposte, esporrò il mio problema in entrambe le sezioni che ritengo appropriate, dermatologia e gastroenterologia.

sono una ragazza di 22anni,ho sempre avuto la pancia piatta,tonica,ma da inizio gennaio si è gonfiata sempre di più (anche se forse non si può
parlare di gonfiore, perchè la pancia non è dura, ma MOLLE),dandomi
continui disagi e anche 2episodi di dolore acuto
durati entrambi 4-5 ore, che mi hanno costretta ad andare al PS (dove però si sono limitati a farmi esame urine,test giordano,antidolorifico e tanti saluti). Feci QUASI SEMPRE molli,da gennaio ad ora,1volta al gg,colore sempre marrone chiaro,alternate a sporadici episodi di feci caprine,sempre marrone scuro/verdi.flatulenza,a volte dolorosa (poi la pancia fa male). dopo aver defecato la pancia non si sgonfia.

il dolore acuto era localizzato la prima volta su tutto il fianco sinistro, pancia e schiena, in corrispondenza del rene, la seconda volta a sx appena sotto l'ombelico; il gonfiore invece è su tutta la pancia,dall'ombelico in giù, la pancia è a palloncino e se premo fa male.quando è gonfissima, guardandola dall'alto vedo che c'è un bozzetto
(appena accennato), proprio sotto a sx dell'ombelico;se lo premo non mi
fa più male degli altri punti.

a fine febbraio ho fatto molte analisi, TUTTE NELLA NORMA TRANNE un valore dei globuli rossi, l'MCH più alto.

parlai alla dott. di una cosa a cui non avevo dato peso, dei taglietti sui polpastrelli che mi erano comparsi a inizio gennaio; i taglietti seguono le impronte digitali, è come se le linee delle impronte digitali si fossero aperte; a volte sanguinano, solo dei pezzettini, ma quasi non fanno male,ora sono comparse anche delle "cuciture" perpendicolari ai taglietti. i segni sono comparsi in questo ordine:
-polpastrello sx a inizio gennaio;
-pollice sx verso la fine di febbraio;
-pollice dx da qualche settimana, ed è il più rovinato;
appena mi alzo ho prurito ai palmi delle mani, non lì sui polpastrelli,
poi non si ripresenta più durante la giornata.

iniziai a prendere i fermenti ENTEROLACTIS,e feci altre analisi: sodio,
potassio, e per la tiroide TSH e FT4 , TUTTI NELLA NORMA,
poi ad aprile una coprocultura in cui si cercavano anche i miceti, risultato "DISCRETE COLONIE DI CANDIDA ALBICANS", ricerca parassiti negativa.

ora sono al quinto giorno di DIFLUCAN 10mg, la pancia è gonfia come prima.ah, test di gravidanza negativi.
volevo chiedervi:

1)c'è una correlazione "tagli sulle mani" e intestino? ho una
visita dermatologica per il 6 maggio e visita +test allerg. per
fine maggio; io comunque non ho mai avuto problemi con l'alimentazione,
pollini o altro. per lavare i piatti e fare pulizie a volte non usavo i
guanti,da gennaio li uso sempre.
2)cosa potrei usare per proteggere le ferite aperte sulle mani?(e non rischiare infezioni!)
3) ho un piercing all'ombelico,dal 2005,non mi ha mai dato probl. potrebbe essere "collassato"il muscolo?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
letti isuoi problemi direi che per l'intestino farebbe meglio a rivolgersi ad un gasrtroenterologo e che le mani non hanno rapporto con gli altri problemi e che sitratta di un qualcosa che potrebbe anche essere da contatto, ma che le conviene aspettare ancora qualche giorno la visita dermatologica.

Un saluto

Mocci
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 137XXX

esito della visita dermatologica: disidrosi bollare. mi sono documentata un po' su questa disidrosi, e quello che ho io non mi sembra corrispondere per niente a quello che ho letto. io non ho prurito in corrispondenza dei taglietti, che sono su tre polpastrelli, ma solo alla mattina e solo sui palmi delle mani, e non ho mai visto vescicole. la visita era con il SSN, il medico è stato molto sbrigativo, ora non so se iniziare la terapia a base di flubason che mi ha prescritto, oppure aspettare la visita allergologica. lei cosa mi consiglia? io non ho mai usato medicinali a base di cortisone, e ho già i leucociti bassi, non vorrei peggiorare la cosa. ah e poi quando ho chiesto al medico da cosa è causata questa disidrosi mi ha detto che potrebbe esserci una componente ereditaria, magari una psico-somatica, o magari sono stata a contatto con qualcuno che la ha.... ma se poco prima mi aveva detto che io non sono contagiosa!?!??!altri invece lo sono!?!? non capisco proprio.....

[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
non ci sono problemi nell'utilizzare prodotti a base di cortisone localmente, per lo meno in acuto, la quantità che viene assorbita è ridicola. I problemi sono un uso reiterato e scbagliato dello steroide che dà problemi locali, perloppiù.
L'allergologo non deve, non può e non sostituirà mai una valutazione dermatologica, che è quella che, in caso di problemi cutanei, ha la prima e l'ultima parola. Se lei non è soddisfatta o ancor più, confusa dell'atteggiamento del suo dermatologo, quersto non dipende dal fatto che fosse all' ASL o in studio, ma dalla persona stessa, che non le ha dato tranquillità e sicurezza. E se non si fida non si curerà mai bene. Dia, nonostante tutto fiducia al collega efaccia la sua cura, dopo tiri le somme.

A risentirci

saluti

Mocci
Luigi Mocci MD

[#4] dopo  
Utente 137XXX

la ringrazio per la celere risposta, avrei alcune domande da fare:

1)flubason lo metto solo sui polpastrelli interessati, o su tutto il palmo della mano?

2)il dermatologo mi ha detto che,nel mio caso, "i soldi di una visita allergologica sarebbero soldi buttati"..a me però sembra strano avere quei taglietti proprio nei polpastrelli che toccano il cellulare..potrebbe essere un'allergia da contatto a qualcosa di cui è fatto il cellulare?

3)perchè i tagli ricalcano le impronte digitali?

scusi per le domande, mi dispiace essere totalmente ignorante in materia, io mi interesso e cerco sempre di approfondire tutto quello di cui vengo a conoscenza.. la ringrazio ancora