Utente 390XXX
Buongiorno Dottori,
ho 37 anni e da gennaio mi e’ stato diagnosticato un lichen planus molto esteso, in particolare su tutto il tronco (dalle spalle fino ai genitali), sulle braccia e nella zona posteriore delle ginocchia. Oggi finalmente il lichen è in fase di guarigione e le tipiche papule hanno lasciato il posto ad alcune “macchie” di colore rosso-marrone, non in rilievo al tatto, che stanno molto lentamente schiarendo. Avvicinandosi il periodo delle tanto sospirate vacanze estive, e non avendo più assolutamente preso il sole visto i problemi dovuti al lichen, mi sono posto il dubbio se prendere il sole può essere dannoso o meno per queste “macchie”.
Potrebbe essere utile fare un paio di lampade abbronzanti presso un centro specialistico con macchinari professionali dotati di filtri UVA/UVB?
Ringrazio per l’attenzione. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu

24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCI (BA)
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Lasci perdere le lampade e durante l'esposizione solare utilizzi schermo solare schermo assoluto.Saluti

[#2] dopo  
Utente 390XXX

Grazie mille per la risposta.
Non usando la schermatura totale ci sono seri rischi di problemi all'epidermide (anche pericolo di tumore?!!) oppure l'utilizzo di questa schermatura serve per proteggere l'epidermide in quanto "infiammata" dal lichen?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Massimiliano Siddi

24% attività
0% attualità
8% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
L'utilizzo di protezione solare è fondamentale; come per altre patologie dermatologiche, anche il Lichen Planus in alcuni casi trova giovamento dal'elio-balneo terapia.
Saluti
Dott. G.M. Siddi

[#4] dopo  
Utente 390XXX

Come per la psoriasi?

[#5] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini

24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
PIOVE DI SACCO (PD)
VICENZA (VI)
ROVIGO (RO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
L'esposizione al sole in corso di patologia infiammatoria lascia discromie, del resto già presenti,anche senza l'esposizione, come da lei riferito per la presenza attuale di macchiette rosso bruno in questa fase di malattia.
Quindi con questa premessa, naturalmente le discromie quasi certamente si potranno accentuare.
Una controindicazione ulteriore può essere dovuta ad eventuali farmaci fotosensibilizzanti che possono essere utilizzati nella terapia del lichen: pertanto è opportuno senta il Dermatologo che la sta seguendo.
A differenza della psoriasi e della dermatite atopica, il lichen non trae un grande vantaggio con l'elioterapia.

Distinti saluti.

Dr.ssa Floria Bertolini

VICENZA, Via lussemburgo, 57
C/o Centro Medico Palladio
Tel.: 0444.322210

PADOVA, Via Diaz, 9
c/o Poliambulatorio Diaz
TEL: 049.8810711
dr.ssa F. Bertolini
www.bertolinifloria.it

[#6] dopo  
Dr. Marco Spagnoletti

24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVELLINO (AV)
LACCO AMENO (NA)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
Concordo pienamente con i colleghi che le hanno saggiamente raccomandato l'utilizzo di una congrua protezione solare (il suo dermatologo saprà consigliarle la più indicata per la sua pelle) oltre ad una attenta e graudale esposizione, in quanto il sole certamente le causerebbe un peggioramento delle discromie.
Non sono d'accordo, invece, con chi sostiene che il sole e gli UV, in quanto tali, siano controindicati nei pazienti affetti da Lichen. La fototerapia rientra infatti, a tutto diritto, tra le terapie utilizzabili con successo in questa patologia, nei casi che non rispondano ai trattamenti cosiddetti "first line", ovvero steroidi ed immunosoppressori.
Peretanto, si al sole, ma con gradualità e congrua protezione, dal primo all'ultimo giorno di esposizione.
MSpagnoletti
DOTT. MARCO SPAGNOLETTI
NAPOLI
POZZUOLI
ISCHIA

[#7] dopo  
Utente 390XXX

Ringrazio tutti i dottori per le gentili risposte.