Utente 142XXX
Buongiorno,
da circa un anno ho una vena evidente sulla guancia destra, come un tratto di biro; è apparsa all’improvviso, dalla sera alla mattina. Lo specialista al quale mi sono rivolta non ha saputo individuare l'origine del problema e mi ha prescritto semplicemente degli integratori a base di mirtillo, escludendo la possibilità di un trattamento con il laser. Gli esami effettuati, quali ecodoppler carotideo, ecocardiogramma ed ecografia tiroidea, sono risultati perfettamente nella norma ma, da qualche giorno, ho notato un’altra piccola vena, meno evidente dell’altra, sulla guancia sinistra, vicino all’orecchio ed il mio timore è che la cosa sia progressiva. Voi cosa ne pensate? Vi ringrazio anticipatamente per qualsiasi consiglio potrete darmi.

[#1] dopo  
141047

Cancellato nel 2012
Buongiorno.
Purtroppo senza una documentazione fotografica che possa documentare la oggettività clinica delle lesioni è piuttosto difficile poter dare qualche consiglio od indirizzo.
Potrebbero essere dei capillari particolarmente accentuati, ma le consiglerei una visita dermatologica.
Dott. Andrea Andreassi
Dr. Andrea Andreassi

[#2] dopo  
Utente 142XXX

Buongiorno Dottore,
grazie per la risposta. Mi sono già rivolta ad un dermatologo il quale, però non ha saputo fornirmi alcuna risposta, consigliandomi una visita flebologica cosa che ho fatto senza risultato. Mi è stato detto, comunque, che non si tratta di capillari ma di una vena principale (e da ciò deriva l'impossibilità di ricorrere ad un trattamento con il laser) e di non preoccuparmi data l'assenza di patologie ma, non sapendomi dare una spiegazione circa la causa che potrebbe aver determinato ciò non possono nemmeno assicurarmi che la cosa non si ripeta (cosa che effettivamente sta succedendo). A questo punto non so proprio a chi rivolgermi.
Grazie ancora.