Utente 422XXX
Buongiorno,
ho 30 anni e soffro di orticaria, ma non comprendendosi la causa, vorrei sottoporre alla vostra cortese attenzione i miei sintomi, in modo magari, che qualcuno possa con il suo parere, aiutarmi a guarire il più in fretta possibile, prima che eventualmente possa peggiorare o cronicizzarsi.
I pomfi compaiono al mio risveglio, molto spesso su entrambi gli avambracci, diciamo all'altezza dei gomiti, su entrambe le ginocchia (questo se mi risveglio a pancia in giù) o sui glutei (se mi risveglio supina). Ovviamente man mano che mi metto in attività durante la giornata, aumenteno sulle gambe. Una volta mi depilai stinchi e polpacci credendo che così mi sarei sentita più fresca e invece dopo pochi minuti si è totalmente riempita la zona. Una sola volta sono usciti nell'interno coscia (volta in cui indossavo dei pantaloni un pò più pensanti) o sulla schiena all'altezza dello schienale della sedia.In definitiva in punti dove la pelle non traspira bene, forse.
Sto evitando anche di andare a mare nel caso sia dovuto a caldo, acqua, sabbia.
Tento di evitare alcuni alimenti, ho tolto un "vecchio" coprimaterasso pensando fossero gli acari, effettivamente i due giorni dopo (forse per casualità) non ho avuto più niente, poi sono andata a mare e sono ricomparsi.
Il medico mi ha detto di prendere gli antistaminici per un mese....ma non ho capito se curano i sintomi o semplicemente li alleviano e/o mascherano, ma l'orticaria continua a resistere.In effetti li ho presi solo per una settimana,e non avevo nulla, poi li ho interotti e il giorno dopo i pomfi sono ricomparsi.
Se gentilmente potreste aiutarmi ad avere il quadro più completo, perchè sta diventando un serio problema anche uscire a bere una cosa con gli amici (visto che una delle cause porebbe essere l'alcol) o andare al mare, spesso quindi rinuncio e mi ritrovo sola a casa e questo non mi fa bene.
Vi ringrazio anticipatamente della cortesia.

[#1] dopo  
Dr. Marcello Stante

28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
cara amica,
il percorso diagnostico per la ricerca della causa dell'orticaria è piuttosto lungo ed indaginoso. altresì spesso non si giunge ad un risultato concreto ed allora si pone diagnosi di Orticaria Idiopatica (tra cui una nuova entità è rappresentata dalla Orticaria Cronica Autoimmune ). Quasi sempre l'orticaria sottende alterazioni dello stato di salute della persona che appaiono asintomatiche (es Infezione da Helicobacter P), ma non è detto che si riesca sempre a coglierle nonostante indagini molto approfondite.
d'altro canto l'arsenale terapeutico recentemente si è arricchito di numerosi ed efficaci farmaci in grado di rendere la vita dei pazienti con Orticaria Cronica del tutto normale e socialmente gradevole.
la cosa che le consiglio di NON mettere in pratica è l'attuazione di comportamenti più o meno consapevoli di evitamento di attività lavorative o ludiche presunte responsabili dello scatenamento dei sintomi, questo porterebbe oltre che ad un decadimento della qualità della sua vita anche ad un disequilibrio del sistema immunitario così fortemente implicato nella orticaria.
le consiglio di intraprendere un percorso diagnostico e terapeutico presso un dermatologo e consegnandogli la sua fiducia.
molti cari saluti

Dr Marcello Stante
Firenze
Taranto
dottstante@tele2.it
Dr Marcello Stante
STUDIO MEDICO DERMOESTETICO
V. Berardi 18 - Taranto
dottstante@tele2.it

[#2] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini

24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
PIOVE DI SACCO (PD)
VICENZA (VI)
ROVIGO (RO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
Gentile Signora,
ritengo dalla sua descrizione che Lei soffra di orticaria, che tipicamente spesso compare nelle sedi in cui viene esercitata una pressione, ma per stabilirlo con certezza sarebbe necessario conoscere la durata delle manifestazioni "pomfoidi".
Lei non ha precisato da quanto tempo sono presenti i sintomi che riferirisce per stabilire - se confermata la diagnosi di orticaria - se si tratta di una forma acuta o cronica.
Le cause dell'orticaria sono molte ed è necessaria una visita dermatologia, per cui una accurata anamnesi riguardante l'insorgenza, i farmaci di cui fa uso, eventuali malattie note e le indagini per ricercare malattie che si possono associare, potranno indirizzare alla causa scatenante per curarla (ad esempio un focolaio infettivo) o eliminarla (ad esempio un farmaco), cui si associa sempre una terapia antiallergica -usualmente antistaminici - protratta - non certo una sola settimana-.
Concordo con il dott. Stante sulla necessità che si rivolga a un Dermatologo per farsi seguire, poichè la diagnosi sulle cause scatenti una orticaria cronica sono numerose e a volte è complessa la ricerca, soprattutto se si tratta di paziente che usa più farmaci.
Distinti saluti.
Dr.ssa Floria Bertolini

PADOVA - Via Diaz, 9
c/o Poliambulatorio DIAZ
tel.: 049. 8810711

VICENZA - Via Lussemburgo, 57
c/o Centro Medico Palladio
tel. 0444.322210
dr.ssa F. Bertolini
www.bertolinifloria.it

[#3] dopo  
Utente 422XXX

Gentilissimi dr. Stante e dr.ssa Bertolini,
vi ringrazio del vostro consulto.
Volevo precisare che quanto all'assunzione di farmaci che eventualmente possano darmni allergia, normalmente no ne faccio assunzione se non 1 aulin il preimo giorno del cilco, per il resto non ricorro frettolosamente all'asssunzione di farmaci,salvo in gennaio e febbraio scorsi dei FANS peruna forte nevralgia a braccio associata ad una ernia cervicale.
Quanto all'insorgenza dele manifestazioni pomfoidi, sono riuscita a risalire al giorno il 13 luglio scorso, una sera all'aperto in una zona vicino ad una marina, tant'è che npensavo si trattassero di numerose punture di insetto.Quanto poi alla durata dei ponfi solitamente compaiono ogni giorno al mio risveglio all'altezza di gomiti, ginocchia, sui glutei e poi in altre parti , e durano ore, tipo 4 o 5 o 6 ore e in definitiva il pomeriggio scompaiono.
Inoltre nei tre giorni passati stavo un po meglio, poi sono andata a mare ieri ed oggi mi sono ricomparsi negli stessi punti e danno prurito
Rimando sempre la visita col dermatoloogo perchè quando ho l'appuntamento, miracolosamente sono scomparsi, anche se pensavo di portagli le foto dei miei pomfi.
Quanto all'assunzione degli antistaminici, dopo una settimana non li ho più presi, per non fare scomparire i pomfi e mostrarli al dermatologo, in ogni caso mi confermate il fatto che sono curativi o sono solo un pagliativo?
Vi ringrazio nuovamente.

[#4] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini

24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
PIOVE DI SACCO (PD)
VICENZA (VI)
ROVIGO (RO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
Gentile Signora,
effettivamente dall'aggiunta dei dati da lei riferiti si può fare con quasi certezza la diagnosi di orticaria cronica. Non si preoccupi di non avere manifestazioni in atto; un Dermatologo ha modo di fare la diagnosi della malattia che visto il suo cronicizzarsi sarà opportuno studiare con le indagini di cui avevo fatto cenno. Tra l'altro l'accentuarsi delle manifestazioni con l'esposizione al sole sono un ulteriore motivo per consigliare lo studio della malattia con le indagini del caso.
Inoltre l'Aulin può dare orticaria.

Cordiali saluti.

dr.ssa Floria Bertolini

PADOVA - Via Diaz, 9
c/o Poliambulatorio DIAZ
tel.: 049. 8810711

VICENZA - Via Lussemburgo, 57
c/o Centro Medico Palladio
tel. 0444.322210
dr.ssa F. Bertolini
www.bertolinifloria.it

[#5] dopo  
Dr. Marcello Stante

28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
cara signora,
confermo sulla necessità di una consulenza dermatologica anche in assenza di manifestazioni (la scomparsa delle lesioni il giorno della visita dermatologica è un classico dell'orticaria...).
molti cari saluti


Dr Stante
dottstante@tele2.it
Taranto
Dr Marcello Stante
STUDIO MEDICO DERMOESTETICO
V. Berardi 18 - Taranto
dottstante@tele2.it