Utente 180XXX
Salve, in rif. al precedente consulto che per comodità posto di nuovo, che ha avuto rsp positiva, vorrei sapere qual'e' la differenza tra il margine minimo di resezione di 1cm che normalmente viene indicato,anche in altri consulti letti nel sito, ed i margini indicati come sufficienti risultati dagli esami istologici.
Grazie ancora e saluti.

Salve,mi marito ha eseguito l' asportazione di due nevi con diagnosi di melanoma, vorrei una valutazione circa la decisione di non effettuare radicalizzazione ritenendo adeguati i margini del primo intervento:
1° ESAME ISTOLOGICO:
Lesione pigmentata, marrone e bruno-scura,dismogenea,di circa 13x8 mm,liscia
Melanoma a diffusione superficiale in fase di crescita verticale;spessore secondo Br. pari a 0.6mm; 0 mitosi; ulcerazione assente;infiltrato linfocitario discreto alla periferia e all'interno della lesione;la distanza della lesione dai bordi laterali di resezione è pari,rispettivamente, a 4.2 mm e a 5.7 mm, e quella dal bordo profondo è di 8 mm (p-T1aNxMx)

2° ESAME ISTOLOGICO:
Losanga cutanea 8X3.5 cm con neoformazione irregolarmente pigmentata a margini sfumati 2.5X2cm
Melanoma su nevo
spessore secondo Br. pari a 0.62 mm
presenza di 1 mitosi/mm quadrato; ulcerazione assente; estesi aspetti di regressione superiori a 80% della lesione
La lesione dista mm 9 e mm 6 dai margini laterali di resezione e mm 12 dal margine profondo.

Per questo melanoma è stata eseguita asportazione del linfonodo sentinella(ascellare) risultato negativo.




[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' una dichiarazione del vostro patologo: di certo non possiamo commentarla in alcun modo.

Solo Egli saprà chiarire con esattezza ciò che ha scritto e il motivo per il quale ha dichiarato - per sua scienza e coscienza - questa refertazione.

carissimi saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta, come indicato nel messaggio, anche il consulto avuto in questo sito postato nella categoria "oncologia medica" ha avuto una conferma positiva sulla adeguatezza dei margini del primo intervento sui due nevi,avevo successivamente posto lo stesso quesito di chiarimento indicato nel messaggio odierno, ma non avevo avuto risposta.
Sarei grata se mi chiarisca il concetto di margine minimo di 1cm di resezione di un melanoma di spessore minore di 1mm, nel senso se si intende quello calcolato sul "corpo" o quello sul campione su cui viene fatto l'esame istologico(che,se non ho capito male quello che mi hanno detto,ha subito un restringimento causato dalla sostanza in viene immesso)

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
il cm è calcolato sul corpo: la pelle è estesa. All'atto del taglio chirurgico e della conservazione in formalina i margini si restringono per

a. anelasticità
b. disidratazione

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Ora è tutto chiaro, vuol dire che hanno valutato i valori degli esami istologici sufficienti(per i motivi che Lei ha sopra esposto)a non eseguire gli interventi di apliamento avendo misurato tessuto "ristretto"
(..la distanza della lesione dai bordi laterali di resezione è pari,rispettivamente, a 4.2 mm e a 5.7 mm, e quella dal bordo profondo è di 8 mm)

(..La lesione dista mm 9 e mm 6 dai margini laterali di resezione e mm 12 dal margine profondo)

Dalle risposte cheLei ha dato in altri consulti credo di aver capito che la sua posizione sia quella di procedere comunque sempre all'allargamento dei margini, vabbè speriamo bene....

Un ringraziamento speciale per il suo Lavoro