Vitiligine o alopecia da stress

Buongiorno, mio marito da circa un anno ha una macchia bianca vicino al labbro . Si e' un po' allargata con il tempo e adesso gli cresce poca barba e bianca. Ha avuto anche un po' di perdita di capelli piu' del normale. Ha 32 anni e quest'anno ha avuto forte stress dovuto a vari problemi familiari. E' andato a fare due consulti il primo gli ha detto che era Alopecia da stress il secondo vitiligine.
Vi vorrei chiedere come si fa a sapere cosa sia delle due malattie , se sono curabili e non degenerabili al punto di estendersi su tutto il corpo e se e' possibili fare analisi particolari per individuare il problema in maniera sicura.
Per ora gli hanno segnato delle analisi per la tiroide visto che anche la madre ha problemi alla tiroide.
Grazie mille
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Genitle utente,

dalla descrizione che fa del caso di suo marito, propendo nettamente (ma ricordo sempre in maniera non vincolante vista la sede telematica) per la diagnosi di VITILIGINE.

Tale situazione ha diverse teorie patogenetiche, riassumibili all'interno del complesso NICS (Sistema neuro Immuno Cutaneo).

pertanto a mio avviso è più che fondata l'associazione con un grave episodio di STRESS PSICOLOGICO precedente alla manifestazione (è così per la stragrande maggiornaza dei pazienti adulti che vengono colpiti da vitiligine, ed il nesso logico-scientifico fonda ampiamente questi presupposti).

Sappia che il decorso della VITILIGINE non è mai preventivabile: la buona notizia è che le terapie che recentemente trovano posto nei nuovi dispensari di questa patologia, stanno recando risultati molto significativi: i dati migliorano, quando il paziente ha una vitiligine recente (quelle ormai "stabilizzate" da anni, tendono a rispondere meno).

Tali presidi spaziano dalla fototerapia specifica all'utilizzo di immunomodulatori topici.

La Vitiligine è spesso connessa con altra patologie autoimmunitarie: pertanto giuste le analisi della tiroide (spesso si scopre una tiroidite associata) ma sarebbe opportuno estendere la ricerca ad altri pattern anticorpali per una visione più ampia del problema.

Carissimi saluti.
DOTT. LUIGI LAINO
RICERCATORE DERMATOLOGO E VENEREOLOGO, ROMA

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta.Le popende per la vitiligine ma c'e' un analisi per saperlo con sicurezza?

Quindi la vitiligine se fosse dovuta a stress se passa lo stress si potrebbe bloccare?

Nel caso in cui invece fosse dovuta alla tiroide che dovrebbe fare?
Cure per la tiroide e si risolverebbe?
Ma si puo' bloccare e non estendersi?

Ovviamente mio marito e' preoccupato dell'estensione della malattia.

Vorremmo avere un figlio questa vitiligine e' ereditaria?


Grazie ancora

p.s. dimenticavo facendo l'emocromo ad agosto mio marito e' risultato un po anemico . Se curassimo il problema di anemia ed eventualmente quello della tiroide la vitiligine migliorerebbe?
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Gentile utente,

una sola risposta per le sue domande:

La diagnosi di certezza la fa il DERMATOLOGO con il suo occhio, la sua lampada dermatologica e se occorre mediante l'ausilio della suppletiva Lampada di Wood: questa è la procedura che dà sicurezza al 100% in patologie così semplici da diagnosticare.

tutti i percorsi diagnostico terapeutici che io le ho appena accennato saranno disponibili presso la stessa sede dermatologica nella stessa visita:

per il resto vi consiglio di non auto-ingenerarvi ansie infondate sull'ereditarietà (che purtroppo c'entra con quasi tutte le patologie) e con il futuro, ben sapendo che la vitiligine non è una malattia maligna in nessun senso.

il P.S. che ha inserito non possiede una risposta che sia valida, nè preventivabile.

Ancora saluti
DOTT.LAINO,Roma
[#4]
dopo
Utente
Utente
So solo che ha fatto la visita fototerapica.
comprende tutto quello che mi ha detto "la sua lampada dermatologica e se occorre mediante l'ausilio della suppletiva Lampada di Wood"
Grazie mille per la risposta
[#5]
dopo
Utente
Utente
Scusi se disturbo ancora ma dalle analisi del sangue risultano un po alti gli eosinofili pari a 7,7.E' bassa invece un po' di emoglobina
gli altri valori dell'emocromo sono buoni.
Che ne pensa?
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, mio marito oggi ha fatto un altra visita e gli hanno confermato la diagnosi di vitiligine.
Per tre mesi gli avevano dato delle pasticche e una crema e oggi ci hanno confermato (anche se si vedeva) che e' migliorata la macchia.
Premetto che mio marito ha solo una macchia vicino al labbro.
Secondo voi si puo' ridurre sempre con queste cure di vitamine?
Che altre cure potrebbe fare?
se non facesse piu' le cure si estenderebbe???
[#7]
Dr. Alessandro Benini Dermatologo 3,1k 72
Gentile Utente come già esaudientemente spiegato dal collega Laino il decorso della Vitiligine non è preventivabile,pertanto le domande che reca non possono ottenere risposte certe.Tranquillamente senza recare ulteriori stress a suo marito, segua le indicazioni di chi lo ha preso in carico che ha una visione diretta del problema e di volta in volta in base all'andamento della patologia saprà sempre consigliarla per il meglio.
Cordiali Saluti
Dr.Alessandro Benini

Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#8]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Saggia visione del Dott. Benini: aggiungo per recare una ulteriore risposta alla nostra utente che novità terapeutiche sulla vitiligine sono ad oggi disponibili (soprattutto per quella recente e settoriale) e spaziano dall'utilizzo di terapie topiche di tipo immunomodulanti (off label, ma molto sperimentate) fino ad applicazioni di particolari radiazioni ionizzanti (eccimeri, UVB narrow band soprattutto)

carissimi saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo, ROMA

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa