Utente 216XXX
Un dermatologo consultato anni fa mi ha detto che ho avuto una pitiriasi rosea anche se io non ne sono tanto convinta poichè ho letto i sintomi su un libro di dermatologia e non penso siano stati quelli che ho avuto io. Tralasciando questo fatto da quando ho avuto questa "pitiriasi" ho la pelle macchiata più precisamente la pancia. Quando vado a mare per abbronzarmi , mettendo naturalmente la protezione in quanto ho una pelle molto chiara, sulla pancia si incominciano a vedere queste macchie perchè la melanina non è più uniforme e quindi sembra che io sia sporca. Perchè ci sono zone più scure (quelle abbronzate) e zone più chiare che ,invece, non si abbronzano dando l'effetto tipo maculato. Un'altra dermatologa dell'IDI di Roma mi ha consigliato di utilizzare un bagnoschiuma di cui ora non ricordo il nome, ma secondo me un bagnoschiuma non può far sì che la melanina torni a disporsi in maniera uniforme.So bene che servirebbe vedere la situazione per poter comprendere di più ma prego chiunque mi risponda di essere il più chiaro possibile su quello che potrei fare (oltre ad un'altra visita dermatologica) x evitare questo problema e in modo tale che io non debba vergognarmi ad andare a mare con un costume a due pezzi.La ringrazio molto. Distinti Saluti, F.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente

spero che lei potrà comprendere come leggere un libro di dermatologia non significhi superare un laureato in medicina e chirurgia e specialista in dermatologia, fatte salve tutte le sue convinzioni e i suoi pur leciti dubbi.

Ciò doverosamente anteposto, direi che una situazione come la sua potrebbe sicuramente essere appannaggio di esisti post-eczematosi i quali possono lasciare ipocromie e discromie, così pure altre comuni condizioni piuttosto comuni che spaziano dalla pitiriasi alba corporis alla dirty skin geneticamente determinata; tutto questo non può escludere altre meno frequenti condizioni.

utilizzi questa situazione per riaggiornare con il dermatologo di sua preferenza il problema, ben sapendo che di cure appropriate ce nesaranno, con tutta probabilità.

saluti a lei e torni pure a riaggiornare il consulto se necessario.

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 216XXX

Grazie per la risposta!

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
saluti a lei
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it