Utente cancellato
Buongiorno a tutti.
Sono un ragazzo che ormai da un mese e mezzo a questa parte ha riscontrato un manifestarsi progressivo di chiazze rosse sul volto (più una sul glande e una sotto l'ascella, che sembrano essere della stessa tipologia di quelle sul volto).
Le chiazze appaiono di estensione superficiale non superiore ad una moneta da 2 centesimi, sono in leggerissimo rilievo e sembrano secche. Per la loro colorazione più rossa conferiscono alla parte interessata un aspetto alla vista arrossato. Ho prenotato una visita dermatologica per il 4 novembre ma sono un po' in ansia se devo essere sincero...
Il medico di famiglia mi aveva proposto (pensando ad un fungo) Travocort che tuttavia ha avuto come effetto quello di far schiarire effettivamente le macchie durante il trattamento ma favorire un rebound di brufoletti non appena questo veniva sospeso e un ritorno delle macchie stesse...
E' possibile che si tratti di una reazione allergica ad un orecchino "anallergico"? Di che cosa si potrebbe trattare? In attesa della visita dermatologica, è utile utilizzare due volte al giorno un sapone allo zolfo abbinato ad una crema idratante la sera prima di andare a dormire? Grazie mille per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
il mio consiglio è quello di sospendere le terapie che sta facendo - soprattutto cortisoniche - e di far valutare presso la sede dermatologica questa chiazza che spaziano da fenomeni irritativi a dermatite seborroica a rosacea fino a patologie immunologiche.

saluti cari
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
138828

dal 2017
La ringrazio per l'attenzione e la risposta, solo due curiosità:
1-è possibile che sia una reazione allergica all'orecchino?
2-cosa intende per patologie immunologiche?