Utente 415XXX
Buongiorno,

Tre mesi fa mi è stato asportato un neo, sotto l'ascella, di dimensione 7 mm, bordi irregolari e colore scuro. Era ingrossato e aveva cambiato colore durante la gravidanza. L'analisi di questo neo non ha rivelato nessun problema. Ora si è formato un altro neo di circa 5 mm, colore scuro (sul nero), bordi regolari, allo stesso punto da dove era stato asportato il precedente neo. Dovrei sottopormi a controllo dermatologico e farlo asportare di nuovo?
Grazie del vostro prezioso consiglio.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Utile nuovo controllo dermatologico magari con ausilio di videodermatoscopio in epiluminescenza.
Se poi ci facesse sapere anche l'esito dell'esame istologico del precedente nevo asportato sarebbe meglio.
Saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Utente 415XXX

Ero all'estero quando mi è stato asportato, mi metto in contatto con il laboratorio e mi faccio spedire il risultato delle analisi (il laboratorio aveva soltanto spedito una copia al medico, il quale mi aveva poi chiamata per dirmi che non c'era da preoccuparsi).
Grazie mille per il consulto.
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Sempre a disposizione per chiarimenti
Saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il cosiddetto "nevo ricorrente" è una situazione che pone sempre molti dubbi diagnostici al dermatologo dermatoscopista (dermatologo ch effettua l'epiluminescenza e la mappa digitale dei nei):

per tale ragione mi sembra utilissimo, ben sapendo che condizioni di questo genere possono verificarsi pur senza allarmismo, in virtù della diagnosi istologica e, di solito appartengono a problemi di completa escissione: pertanto altrettanto utile sapere dall'istopatologo se la lesione risulta completametne escissa o meno (valutare quindi imargini di resezione chirurgica).

nessun ansia quindi ma si ridetermini con il suo dermatologo.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it