Utente 203XXX
salve, vi ringrazio perchè spesso Vi consulto e siete sempre preparati e precisi. Premetto: Sono un ragazzo di 28 anni e l'anno scorso ho assunto per motivi di infertilità e per un'infezione del deltacortene e del ciproxin. in seguito ho fatto una biopsia testicolare e sono stati trovati degli spermatozoi e quindi si è provveduto al congelamento degli stessi. da quando ho ripreso a fare sesso (non protetto sia orale che vaginale) alla fine di ogni rapporto ho sempre il glande arrossato con poco fastidio (che aumenta fino a farmi male se ho più rapporti alla settimana) e dopo un paio di giorni dal rapporto mi si spella e si arrossa parecchio. sono stato da vari medici e tutti dicono che non è niente ma forse solo perchè durante la visita erano passati un paio di giorni dal rapporto e si era un pò sfiammato e non spellava più. volevo sapere se secondo voi è un qualcosa di particolare e per questo nessun medico se ne è accorto.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo,

pur non potendo superare l'occhio di colleghi che hanno potuto visionare direttamente la sua situazione direi che con l'ipotesi di una balanopostite o balanite di natura da determinare sia il caso di produrre una nuova visita dermovenereologica.

Molto utile procedere anche con una visita di coppia, in caso di persistenza del fenomeno soprattutto dopo i rapporti sessuali


carissimi saluti


Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 203XXX

ne ho fatte tante ma ci riprovo e andrò dopo i rapporti così la cosa è più evidente. ho trovato molto interessante il suo articolo sul Lichen sclerosus / scleroatrofico e in qualche sintomo mi ci rivedo. Nel caso in cui fosse un qualcosa di più specifico (fungo o qualcosa del genere) che magari non si percepisce a occhio nudo che esame mi consiglia?
grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Personalmente ogni patologia presente si può verificare anche in fase di non acuzie con la visita, la peniscopia digitale ed altri tests diretti (luce di wood) ed indiretti (esami colturali specifici se si ipotizza un quadro infettivo non virale), se necessari.

Stia sereno quindi e scelga il suo medico di fiducia.

Cordialità
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it