Utente 100XXX
salve, sono una ragazza di 24 anni e qualche anno fa mi sono fatta curare un cheloide sul lobo dell'orecchio con infiltrazioni di cortisone dal Prof. Maurizio Valeriani, il cheloide si è appiattito completamente, era venuto dopo un piercing effettuato parecchi anni prima con pistola di plastica che tutti sanno non essere assolutamente a norma igenica, e da me non disinfettato affatto così che ha fatto subito infezione portando al cheloide,sullo stesso orecchio infatti ho altri piercing normalmente riusciti senza cheloide, adesso ho un dilemma a cui non hanno ancora saputo rispondermi sono diversi anni che vorrei farmi un tatuaggio e non si sa se mi verrà o meno questo cheloide anche se ho diverse cicatrici sul corpo che non ne hanno mai manifestati, quindi in realtà non c'è nessuna certezza che mi venga con il tatuaggio giusto? mi hanno detto inoltre che ci sono parti del corpo meno a rischio di cheloide se vengono tatuate è ver questo?spero di ricevere una risposta che mi chiarisca davvero le idee in vista del mio tatuaggio grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Un paziente soggetto a CHELOIDI può farli sempre ed in ogni distretto cutaneo, anche in seguito a traumatismi minimi (ivi compreso un tatuaggio) od addirittura, spontaneamente.

la patologia CHELOIDEA difatti è ben altra cosa di quella ipertrofico-cicatriziale.

si determini con il dermatologo per ulteriori dubbi.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,se a livello dell'orecchio si è formato un cheloide,lei ha diverse possibilità rispetto ad individui che non hanno mai manifestato tale problematica che ciò possa ricapitarle anche per minimi traumatismi per cui a lei la scelta se "giocare con il fuoco".
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#3] dopo  
Utente 100XXX

Grazie mille per le vostre risposte, il dermatologo mi ha detto che ci sono meno possibilità di cheloide se il tatuaggio è solo di colore nero e fatto su un punto come piede o caviglia perchè potrebbe cicatrizzare prima è vero? in realtà nessuno della mia famiglia ha mai avuto cheloidi e neanche io finchè quel buco non mi fece infezione infatti sugli altri buchi non ne ho, è possibile che sia venuto per un fattore di infezione del buco dell'orecchino e niente di più? altrimenti non si spiega perchè nelle altre parti non ne ho mai avuti!Grazie ancora

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Quello che ci dice non è suffragato da motivazioni scientifiche e cliniche alcune, né un cheloide può essere causato e stimolato da una infezione

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it