Utente 697XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni, da circa 2 soffro di acne localizzata soprattutto sul viso. Inizialmente mi spuntarono punti neri e brufoli nella zona di fronte e naso ma spesso non facevano in tempo a maturare e subito li schiacciavo, ma tempo 2-3 giorni ed eventuali croste che mi procuravo erano sparite. Credevo fosse solo una cosa di passaggio e mi dicevo che era dovuto al fatto della crescita e dagli ormoni, ma il problema non si è mai attenuato anzi peggiorava sempre più, e anche nella zona dello zigomo sinistro mi sono nate una serie di piccole cisti che prontamente schiacciavo sul nascere, con il sole problema che queste ricrescevano ogni volta e con maggiore intensità. Così qualche tempo fa ho deciso di rivolgermi ad un dermatologo, che mi prescrisse un lavaggio la mattina e la sera con il gel purificante EFFACLAR de LA ROCHE-POSAY seguito dalla crema SALIPIL della SKINCARE con acido salicilico 2% da spalrmare su tutto il viso, per 3 mesi. Sinceramente questa cura non ha fatto altro che irritarmi la pelle e farmi spuntare sulla fronte numerosissimi brufoli, così decido di interrompere il trattamento, dato che secondo me aveva trascurato il problema delle cisti. Dall'inizio dell'anno però il problemaa si è ancora più aggravato, i punti neri e i brufoli sembrano essere parecchio diminuiti, ho sempre qualche brufolino con la punta bianca ben visibile che mi spunta puntualmente sulla fronte, ma il vero problema sono le cisti che continuano a crescere solamente e sempre nella zona sotto l'occhio sinistro. Ormai preso dalla disperazione continuavo a strizzarle con la consapevolezza di poter infiammare ancora più la zona e di lasciarmi dei vistosi segni. Infatti mi ritrovo tuttora con cicatrici abbastanza vistose che mi porto dietro da 3 mesi circa. Quando mi sono deciso che il fai da te nel mio caso non era del tutto indicato era ormai torppo tardi, e allora decido di rivolgermi ad un secondo dermatologo. Questo mi preiscrive il detergente CETAFIL PG per lavarsi il viso una volta al giorno, che associo ad una crema idratante perchè secca terribilmente la pelle, e il gel ZINDACLIN 1%, uso topico, da spalmare solo sulla zona interessata per 4 mesi. Faccio questa cura precisaemente da 2 settimane e non ho trovato ancora nessun miglioramento, le cisti non sembrano per nulla avvertire la presenza del gel e ancora la zona sembra molto gonfia e infiammata. Ora chiedo a voi gentili medici il vostro parere a riguardo:

1)Secondo voi continuando con questa cura otterrò dei risultati o è il caso di rivolgermi ad un altro dermatologo?

2)Ho letto su un sito web delle capsule Vilantae (D-calcio pantotenato), da quel che dicono è una via di mezzo fra i prodotti topici e l'isotretinoina senza gli effetti collaterali di quest'ultima, è secondo voi la solita trovata commerciale o potrebbe essere utile nel mio caso?

3)Esiste qualche rimedio per le cicatrici e i segni lasciati dalle cisti?

Questo per me rappresenta un grosso blocco mentale che mi impedisce molte volte di uscire di casa, e mi farebbe piacere sapere un vostro parere a riguardo, vi ringrazio anticipamente sperando in una vostra risposta.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

pur non potendo e on volendo fornire commenti su terapie di terzi colleghi, le valga conoscere che una diagnosi di ACNE CISTICA, non si cura con i cosmeceutici o con gli esclusivi farmaci topici:

E' necessario seguire in questi casi uno schema definito "algoritmo terapeutico" che è riconosciuto universalmente per adottare i presidi farmacologici più idonei.

sapia ancora che alcuni presidi strumentali come ad esempio la Luce Pulsata con manipolo Acne (e selettività specifica per il tipo della stessa) possono coadiuvare in maniera significativa la terapia stessa, poichè vanno ad interagire con le rpincipali fasi che conducono alla manifestazione acneica e cistico-acneica.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 697XXX

Gentile dott. Laino la ringrazio anzitutto per la tempestiva risposta.

Per quanto riguarda la luce pulsata non credo di aver afferrato esattamente di cosa si tratti, è forse un trattamento laser? pensa che ne debba parlare al mio dermatologo?

Grazie ancora.