Utente 738XXX
Buongiorno, da circa una settimana mi e' stata diagnosticata una ciste in viso, dopo visita dermatologica. Il medico mi ha prescritto una cura a base di antibiotico e pomata, che ho dovuto sospendere, in quanto l'antibiotico, dopo soli 2 gg, mi provocava vomito e difficolta' a degludire. Vorrei sapere se esiste una cura alternativa, evitando l'incisione. Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Probabilmente ed in maniera corretta il collega dermatologo le ha prescritto l'antibioticoterapia poichè la presunta cisti epidermoidale sebacea del viso era sovrainfetta.

di fatto, l'antibioticoterapia serve proprio a questo;

ogni altro intervento teso ad eliminare la cisti sebacea passa per l'incisione dermatochirurgica con eliminazione della capsula: ogni altro approccio si rivela spesso inutile.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro

28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
STENICO (TN)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Credo di intuire che l'antibiotico per bocca è quello che le ha dato fastidio e reazione. Per ora esegua lo stesso la terapia topica ovvero locale aumentando magari l'applicazione di crema antibiotica anche 3-4 volte /die per sfiammare la cisti e poi appena possibile dopo l'estate decida col collega soecialista se toglierla tanto la terapia è chirurgica in anestesia locoregionale.
Cordiali saluti
Dr. Elisa Cervadoro
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Università Di Pisa

[#3] dopo  
Utente 738XXX

Grazie per la risposta, avrei preferito evitare l'incisione, poiche' diverse persone mi hanno confermato la permanenza di una piccola cicatrice.