Utente 350XXX
Gent.le dottore,
ho effettuato due settimane fa una biopsia cutanea. La ferita che ne è derivata è stata chiusa da quattro punti di sutura. Da quello che ho potuto capire credo che la dottoressa abbia cercato di utilizzare dei punti interni in modo da ridurre l'impatto della cicatrice. In questi giorni, medicando la ferita, ho notato che ai lati del taglio fuoriuscivano dei piccoli lembi di un filo come di nylon. Progressivamente il taglio si è ridotto e si è formata come una lunga crosta al centro di colore scuro mentre queste estremità di nylon sono rimaste al loro posto. Sono tornata ieri in ambulatorio per rimuovere i punti. La ferita è stata pulita, quella che a me sembrava una crosta è stata rimossa (erano punti?), ma mi è stato lasciato da un solo lato del taglio un lembo di filo di nylon. Quando ho cercato di rimuoverlo ho visto che era ancora infilato sotto la pelle, così l'ho lascito dov'era. E' possibile che sia un punto di sutura che non è stato rimosso? o il filo cadrà da sè? Mi conviene tornare in ambulatorio per far controllare la ferita o non è necessario?
Ringrazio in anticipo per la disponibilità.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se si tratta di punti non riassorbibili ,nylon,va certamente tolto.
Nel dubbio tornerei dal medico.
cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)