Utente 635XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 27 anni. Da più di un anno circa soffro di una onicolisi psoriasica che interessa oramai 6 elementi (4 sulle mani e 2 sui piedi). Inizialmente individuata e curata, per circa un anno, come onicomicosi (diclufan, trosyd ungueale, polvere,..) solo di recente mi è stata riconosciuta come onicolisi psoriasica. Mi è stata proposta una cura a base di vitamina A ma leggendo per i forum adesso mi sorge un dubbio: è possibile che questa malattiva sia solo un avvertimento di qualcosa di più grave come l'artrosi psoriasica? Se si come mi devo comportare, devo fare altri esami? Ringrazio tutti per l'opportunità che ci date di esprimere i propri dubbi e problemi. Grazie

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro

28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
STENICO (TN)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'omocolisi psoriasica e le altre manifestazioni psoriasiche ungueali sono una delle manifestazioni della psoriasi. Tra tali manifestazioni può rientrare anche l'artopatia psoriasica che solitamente risulta negativa agli esami strumentali ma tali devono essere effettuati per diagnosi differenziale con altre artropatie.
La manifestazione articolare della psoriasi può precedere o seguire la manifestazione cutanea e non sembrerebbe essere strettamente correlata con la gravità del quadro cutaneo.
le terapie per la psoriasi ungueale sono lunghe e richiedono costanza nel tempo e possono variare a seconda della morfologia delle lesioni ungueali e della loro gravità. Solitamente possono essere utilizzati integratori specifici abbinati a terapie topiche prevalentemente in lozioni o smalti.Ove necessario , se il caso è grave si può ricorrere a farmaci sistemici. Il tutto deve essere gestito e valutato dallo specialista dermatologo, mi raccomando.
La diagnosi di onicomicosi va sempre sospettata ed esclusa perchè le lesioni possono a volte essere similari o addirittura presentarsi coma quadri sovrapposti.
Cordiali saluti
Dr. Elisa Cervadoro
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Università Di Pisa

[#2] dopo  
Utente 635XXX

Egregia Dott. Cervadoro,
La ringrazio per la risposta chiara e fulminea. Dato che non esiste una precisa correlazione tra le onicolisi e l'artrite capisco che fiché non avverto dolori articolari è alquanto inutile allarmarsi. Grazie per avermi rasserenato.
Distinti saluti
Francsco V.