Utente 387XXX
Salve dopo rapporto poco lubrificato il 2 giugno 2015 ho creato una ferita abbastanza "netta" sul prepuzio interno. Sono stato dal mio andrologo di fiducia che è uno dei più bravi della mia città, primario del reparto urologia di un noto ospedale, il quale mi disse di applicare gentalyn beta 2 volte al giorno per 7 giorni e poi elicryso 2 volte al giorno per 10 giorni. Sono tornato dopo questa terapia a controllo la ferita era sicuramente migliorata e mi disse di continuare con elicryso e tornare a visita dopo 20 giorni. A distanza di tale lasso di tempo vedendo che la ferita è chiusa ma ho difficoltà in ereIone a tirare tutto il prepuzio in quanto sento tirare mi ha prescritto repasine compresse 2 al giorno e continuare con elicryso mi disse inoltre di approfittare della stagione estiva per utilizzare l acqua del mare. Io abito a 200 metri dal mare per cui l ho fatto quasi giornalmente. Devo tornare dal medico la settimana prossima, a distanza di 2 mesi noto che la ferita è a mio avviso chiusa ma subito alla sinistra della stessa c è la Pella leggermente vicina (non elastica) e noto che a pene flaccido non ho nessun problema ma in erezione sento tirare la ferita Come se volesse "scoppiare" ed è evidente in erezione la forma della ferita bianca come se fosse la pelle nuova una sorta di cicatrice. Io proposi al mio andrologo un tampone per vedere se ci ci potesse essere altro ma lui mi disse che non occorreva in quanto è solo il processo di guarigione un po lento e mi disse che non occorreva neanche la circoncisione perché tornerà tutto come prima. Mi sto rivolgendo a voi dermatologici per avere un opinione più appropriata anche se reputo il mio andrologo abbastanza preparato. Grazie spero in un aiuto perché sono molto depresso non potendo avere rapporti per evitare peggioramenti.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi

28% attività
0% attualità
12% socialità
CASTELVETRANO (TP)
ROMA (RM)
MARSALA (TP)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
senza vedere il suo quadro clinico non è possibile fare una diagnosi, ma la condizione che lei ha descritto potrebbe essere compatibile con una fimosi, probabilmente lieve, data la presenza di segni solo in erezione come la ristrettezza del prepuzio e le fissurazioni della cute secondarie al rapporto. Il problema è capire la causa di tale condizione: secondaria a traumi? Infettiva? Infiammatoria?
Le consiglio di rivalutare la condizione con il suo medico ed eventualmente indagare sulle cause per un adeguato approccio terapeutico.
Saluti
Dott. Carlo Mattozzi
Dr. Carlo Mattozzi

[#2] dopo  
Utente 387XXX

la ringrazio della risposta. Capisco che da questa postazione e' difficile valutare. Comunque Non ho ristrettezza del prepuzio, il trauma è stato conseguenza del rapporto poco lubrificato ho avuto difficoltà a penetra re ho dovuto fare una spinta eccessiva (eravamo in una condizione di fretta). Il problema è che in erezione adesso mi tira la ferita Come se volesse scoppiare. Passerà questo disturbo?