Utente 836XXX
Salve egregi dottori,
sono un ragazzo di 24 anni e ho il seguente problemi. Ho contratto dei condilomi acuminati che ho eliminato reiterate volte tramite laser terapia. Dopodichè ho conosciuta la mia attuale ragazza, la quale aveva da poco effettuato la prima iniezione di gardasil. VEdendo che dopo un buon periodo (circa 1 mese) dall'ultima laser terapia non avevo recidive, abbiamo iniziato a fare sesso non protetto. Circa 2 settimane e mezzo prima che la mia ragazza dovesse fare la seconda iniezione di Gardasil, mi sono ricomparsi 2 piccoli condilomi. Il mio problema è il seguente: secondo voi, lei è protetta comunque contro il visrus HPV anche se non ha completato il ciclo di iniezioni di gardasil?
Attualmente io sto curando con Aldara.
Attendo una gentile risposta, saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
il Vaccino disponibile in commercio per le giovani donne (Gardasil) è descritto proteggere dai soli ceppi 6,11,16,18 e non da tutti e 130 (e forse più) ceppi di HPV fin'ora determinati:

la prevenzione del vostro caso sta nell'astensione dai rapporti sessuali fintanto che lei non sarà dichiarato guarito dallo specialista Venereologo, esperto di cute e mucose genitali ed appunto MST.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 836XXX

La ringrazio innanzi tutto per la cordialità e la rapidità della risposta. Che il vaccino proteggesse solamente dai ceppi da lei segnalati lo sapevamo, ho letto che di recente è stato scoperto che il vaccino ha una capacità anticorporale così alta che riesce a far regredire nella maggior parte dei casi le infezioni (date dai ceppi 6,11,16,18) possono regredire. le riporto i dati che ho trovato:

Ecco una domanda veramente importante, che consente di diffondere a tutti una notizia ancora più importante.

Abbiamo detto che come tutti i vaccini anche il vaccino per l'HPV è un vaccino profilattico e non terapeutico, purtuttavia *Lavori recenti hanno dimostrato una azione di efficacia significativa nelle seguenti situazioni:

Soggetti affetti da infezione da HPV cosiddetti asintomatici cioè Infezione senza Malattia (Efficacia 100%)

Persistenza di Infezione senza Malattia (Efficacia 100%)

Infezione con Malattia (Efficacia 95,2%)

Persistenza di Infezione con Malattia (Efficacia 93,1%)

*MA Asif e CM Perry Drugs 2006; 66(9) : 1263-1271



Tutto ciò è dovuto al fatto che il vaccino per l'HPV stimola cosi intensamente la risposta anticorpale da produrre un titolo di anticorpi notevolamente superiore a quello indotto dall'infezione stessa.



Possiamo quindi concludere, che nell'ambito del rapporto di fiducia tra medico e paziente il vaccino HPV può essere somministrato utilmente anche in situazioni di malattia e persistenza di malattia.

Quindi, la mia ragazza per farsi controllare, deve aspettare la fine del ciclo di iniezioni oppure può stare tranquilla?
Un altro fattore che non le avevo detto è che lei ha 29 anni, e quindi in teoria è al di fuori dell'età a rischio. Può influire positivamente questo fattore?
Grazie ancora per la sua attenzione, saluti

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Nonostante lei abbia letto bene ed abbia chiari alcuni concetti debbo dirle sinteticamente che:

1) il controllo venereologico è sempre praticabile e svincolato dalle terapie che si stanno effettuando

2) l'età a rischio non è quella pediatrica (e fino ai 29 anni ad esempio) ma dopo questa: per rischio si intende percentuale di lesioni pre-cancerose (non obbligate) a livello della cervice uterina

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 836XXX

Benissimo, oggi la mia ragazza si farà controllare dalla ginecologa. Un ultima domanda, per alleviare l'irritazione provocata da Aldara, posso utilizzare qualche tipo di crema?Per esempio gentalin.
Vi aggiornerò sulla situazione non appena avrò notizie.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
no.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it