Utente 843XXX
Gentili dottori la domanda è la seguente.
Sono un ragazzo ed ho avuto un rapporto sessuale con un uomo forse a rischio. Non conosco la persona. Il rapporto è stato orogenitale ed io ero la parte "orale". Non ho avuto contatto con liquido seminale. A prima vista non c'erano formazioni sulla cute della persona (primo stadio), ne sul glande/prepuzio, ne sullo scroto, ne in bocca e neanche in giro per il corpo. Non penso di avere lesioni in bocca che possano consentire accesso a virus o batteri. Certo che la bocca è una mucosa. Poi con le dita ci sono stati contatti anali e con feci. Che dire.......Potete dirmi la percentuale di preoccupazione che devo avere? Ed inoltre potreste dirmi se, quando e quali esami potrei fare? Fors eun esame del sangue a 20 giorni di ditanza dal rapporto? Quando il sangue sviluppa gli anticorpi? 20 giorni sono pochi, tanti o è giusto? Posso farlo anche prima? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente senza tante ansie e richiesta di numeri, deve fare al più presto una visita presso un Venereologo che se ritenuti necessari le farà fare tutti gli accertamenti atti ad escludere tutte le MTS
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
impossibile stabilire le percentuali: diciamo solo che il rapporto è da considerarsi a rischio:

utile una determinazione venereologica fra 2-3 settimane salvo complicazioni o dubbi nuovi.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it