Utente 957XXX
Età:9
Mia figlia ha da qualche mese una fastidiosa cheilite che interessa gli angoli della bocca.
Il medico ha prescritto una crema al cortisone "Celestoderm - V mite", da applicare la sera, una crema ristrutturante "CICALFATE della Avène", da applicare spesso durante il giorno e per ultimo anche una crema non al cortisone " CORTI LIKE", da applicare più volte al dì.
Le medicazioni provocano dei miglioramenti ma improvvisamente e puntualmente si verifica una ricaduta.
Perchè? forse la cura è errata? vi sono rimedi al problema ed eventualmente è necessario fare degli esami clinici?.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le Sig.re
dal suo racconto sembrerebbe trattarsi di una cheilite angolare o boccarola(perleche),caratterizzate da chiazze erose rossastre,a volte ragadizzate dovute,in sintesi, sia a batteri che a funghi. Pur con il beneficio del dubbio, che mi concederà non avendo effettivamente visitato la paziente, non sembra indicata una terapia cortisonica come quella seguita.
Di regola si utilizzano imidazolici associati a pasta all'acqua e talvolta altri dermatologici antisettici.
Consiglio rivalutazione dermatologica accurata,volta anche a verificare le cause.
Cordialita'
Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Dr. Petar Bojanic

24% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2003
Sarebbe opportuno fare un esame di microbiologia batterie/fungi. Certamente, dopo un periodo di riposo della tutta terapia applicata (una settimana). Nell'eta' giovane la causa del cheilite angolare sia al primo posto l'infezione di strepto/stafiloccoci.
Dr Petar Bojanic

[#3] dopo  
Prof. Matteo Basso

24% attività
0% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
Concordo coi colleghi,
mentre attende una visita di controllo può applicare una creva alla vitamina F, che migliorera sicuramente il quadro. Sospenda il cortisone.
saluti
prof. Matteo Basso
www.dermatologiaestetica.com