Utente 401XXX
Buongiorno, una decina di giorni fa ho fatto una tinta ai capelli dal parrucchiere di colore scuro. Ora ho notato a distanza di una decina di giorni che sono presenti sul cuoio capelluti dei residui di tinta che vengono via grattandoli piano(ache se dopo sento un leggero bruciore) nonostante diversi lavaggi fatti. Mi chiedevo, il contatto prolungato di questi residui con il cuoio capelluto puó essere pericoloso e portare complicazioni a livello cancerogeno oppure l'assorrbimento continuo ad una eventuale intossicazione? Non so se possa esserci una qualche correlazione ma ho sofferto di mal di testa e di una leggera febbricola fi 37.5 per una notte...Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Il fenomeno è normale , il Colore tende a" scaricare" e per un certo tempo i residui sul cuoio capelluto vi saranno.
Se non si innescano fenomeni di allergia o irritazione , e si rispettano i giusti periodi di pausa tra una tinta el'altra , non prevedo grandi danni , se non quelli al limite , magari minimi,al fusto.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 401XXX

Grazie mille dottore, é stato squisitamente rassicurante! Le auguro una buona giornata