Utente 389XXX
Salve gentili medici, visto che trovo sempre occupata la sezione di dermatologia e venereologia, ho pensato di scrivere quí. Espongo brevemente la mia problematica. Il mio ragazzo sabato scorso facendosi il rasoio si è accorto di avere alcune "bolle" a livello del pube e il dermatologo gli ha fatto la diagnosi di molluschi che brucerà fra due giorni. Noi abbiamo avuto rapporti (una volta a settimana ca.) fino a domenica 15 quando ancora non c'erano lesioni visibili (stando a quello che dice lui gli sono venuti dopo 5-6 giorni dall'ultimo rapporto). Io ad oggi non presento nulla ma so che i tempi di incubazione sono lunghi. Potrei averlo preso anche quando non era ancora in fase acuta (e cioè quando ancora non erano comparse le papule)? E in più, adesso dovremmo rinunciare ad avere rapporti per molti mesi? Perché mi pare di aver capito che i tempi di guarigione sono molto lunghi e il preservativo non protegge visto che le lesioni sono nelle zone limitrofe al pene. Questa situazione è snervante per entrambi, spero riusciate a darmi qualche chiarimento in merito. Permetto che il mio partner viaggia molto anche all'estero e perció frequenta spesso alberghi palestre e luoghi pubblici in generale (mi ha detto che sbadatamente é capitato di pulirsi con gli asciugamani degli alberghi). C'é invece qualcosa che potrei fare io? Dovrei farmi vedere anche se non presento nulla? Mi sto ossessionando e passo ormai molto tempo davanti allo specchio con la luce ad ispezionarmi dappertutto, sono molto ipocondriaca.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gentile pz
Naturalmente è stata esposta al contagio (Che non vuol dire automaticamente essere stata contagiata nella realtà).
La cosa più utile che lei possa fare è la genitoscopia ,magari dallo stessospecialista dermatologo o da altro di sua fiducia.
Cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 389XXX

La ringrazio dottore. Mi consiglia di fare una vulvoscopia giusto o cosa intende per genitoscopia? A quell'esame quindi si riesce a vedere se effettivamente sono stata contagiata o meno anche se non ci sono lesioni visibili ad occhio nudo? Sapevo che il mollusco si diagnostica solo osservando le lesioni manifeste ma sicuramente mi sbaglio.. In più come faccio per farmi controllare anche il pube e le altre zone limitrofe alla vulva?

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
È un esame che permette all'esaminatore di controllare la zona genitale con mezzi di ingrandimento al fine di verificare la effettiva presenza di lesioni ,e nel caso eliminarle.
Ovviamente si parla di lesioni sopra la soglia del visibile ,le submicroscopiche non si potranno apprezzare.
Cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#4] dopo  
Utente 389XXX

Ho capito dottore, la ringrazio per il chiarimento. Le auguro una buona giornata.