Utente 889XXX
salve, questa mattina, mia figlia di anni 32, si è svegliata con un forte dolore alla gamba sinistra all'altezza dello stinco. La zona si presentava arrossata e calda, il dolore era ancora più forte nel camminare. Siamo subito andate al pronto soccorso, dove le hanno diagnosticato una chiazza eritomatosa con sospetta infezione, le hanno consigliato augomentin per 7 giorni e visita dermatologica. Nel tragitto verso casa il dolore diventava sempre più insopportabile e ho accompagnato mia figlia dal nostro medico di base il quale non molto convinto della diagnosi ha aggiunto alla terapia cortisone e tachipirina per il dolore e per la febbre che intanto iniziava a salire. Ora a 12 ore di distanza dai primi sintomi e nonostante i farmaci prontamente assunti: l'arrossamento è sempre più intenso il dolore sempre forte e la febbre sui 39° anche dopo assunzione di tachipirina 1000. Spero qualcuno mi risponda al più presto. grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

le ipotesi diagnostiche dalla raccolta dei dati inseriti - da qusta sede mai vincolanti, ma solo orientative - debbono comprendere diverse situazioni dermatologiche, nelle quali la più accreditabile potrebbe risultare una situazione particolare e benigna denominata "eresipela".

Si affidi dunqua al dermatologo per la diagnosi di cetezza.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 889XXX

Egregio dottor Laino, volevo solo ringraziarla per la sua diagnosi, confermata il 25 gennaio dai dermatologi dell'ospedale S. Lazzaro di Torino che hanno confermato anche la terapia antibiotica del pronto soccorso.Porgo l'occasione per farle i miei più cordiali saluti.