Utente 706XXX
Buongiorno
la presente per chiedervi un parere, sono un uomo di 34 anni ed a dicembre a seguito di esami sono riscontrato positivo alla Sifilide, sono stato in un centro MTS i quali mi hanno ripetuto le analisi, visitato . La diagnosi è stata confermata come Sifilide secondaria. Tra i vari sintomi che avevo ( macchie, stanchezza) avevo la gola dolente e arrosata ( colore porpora e sembrava fossero in evidenza tutti i capillari della gola) e l'ugola sembrava contornata da una sostanza trasparente. A seguito dell'inezione di penucellina fatta il 29/12/2008 i sintomi sono tutti spriti escluso i problemi alla gola e all'ugola che non è piu dolente ma è comunque ancora molto arrossata e non sembra migliorare. E' possibile che il problema alla gola non fosse legato alla sifilide? Oltre al test per la sifilide ho effettuato tutti gli esami per le altre malattie a trasmissione sessuale ( HIV, Epatite B C) alle quali sono risultato negativo. Vi ringrazio anticipatamente dell'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' necessario comunicare questa evenienza al venereologo per chiarire altre ipotesi.

un tampone oro faringeo potrebbe essere utilissimo.

ne parli con il suo medico.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it