Utente 147XXX
Buonasera vorrei un consulto per un problema che si ripresenta in estate da 2 anni a mio figlio un ragazzo di 14 anni ad inizio stagione compaiono specie sul dorso del piede ed in prossimità dell'attaccatura delle dita dapprima dei puntini rossi grandi come capocchie di spillo. Gli stessi nel giro di 24-36 ore si evolvono in bolle che iniziano a riempirsi di siero simile a quelle prodotte da ustione ma a differenza di quest'ultime abbiamo notato che forandole e lasciando uscire il siero esse recedono più celermente asciugandosi e lasciando solo una piccola callosità mentre lasciandole fare il loro decorso la parte sottostante si presenta escavata e arrosata oltre a metterci molto di più a guarire e spesso tendendo ad infettarsi. Domenica scorsa la stessa cosa si e' verificata in seguito a contatto con medusa nella zona talloniera e tutt'ora sn presenti le bolle ma in fase di recessione lo specialista da me interpellato ha liquidato la cosa come dermatite da contatto e la cura consiste in impacchi cn amuchina e gentalyn beta ma si tratta sempre di evitare contatto cn la sabbia per 15 giorni es in seguito usare dei calzini che riducano il contatto diretto e potete immaginare la difficoltà anke solo nel cercare di convincere il ragazzo siete dello stesso parere o puo' esserci altra causa? Pensando ad una forma di allergia a qualche microorganismo che tipo di test dovrei fargli fare?
Grazie e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Dermatite plantare giovanile, psriasi papulo pustolosa di von zumbush, disidrosi palmo plantare, dermatite allergica da contatto, sono solo alcune delle situazioni sovrapponibili alla sua descrizione.
Inevitabile la visita dermatologica.
Cari Saluti.
Dott. Luigi Laino
Dermatologo e Venereologo, Roma
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo

32% attività
8% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Egr. utente da Taranto,
il quadro clinico da Lei dettagliatamente descritto, fa pensare al cosiddetto eczema disidrosiforme, detto anche eczema disidrosico o semplicemente "disidrosi". Si ripresenta puntualmente inizio estate e qualche volta può interessare anche i lati delle dita delle mani, causando prurito. Invece in estate piena, soprattutto con l'acqua di mare, sembra regredire, per poi ripresentarsi l'anno successivo. Si tratta di un fastidio cronico ma che può essere curato con semplici creme. Consulti con fiducia il Suo dermatologo. Se dovesse confermare la mia diagnosi (purtroppo telematica), Le spiegherà che praticare test allergometrici o tamponi cutanei, non serve molto. Numerosi sono i prodotti che aiutano in questi casi, come le creme cortisoniche utilizzate per periodi brevi e con gli accorgimenti che il Suo Dermatologo Le spiegherà nel dettaglio. Mi faccia sapere come è andata. In bocca al lupo.

Dott. Antonio DEL SORBO
Medico Chirurgo - Specialista in Dermatologia e Venereologia
Dott. di Ricerca in Dermatologia Sperimentale presso il Policlinico di Napoli
Corso Nazionale, 139 - 84018 Scafati (Salerno)
Email: antoniodelsorbo@libero.it - Sito internet: www.scafati.it
Telefono Studio: 081/8502377 - Cellulare: 338/6422985
Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Sito web: www.ildermatologorisponde.it

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Massimiliano Siddi

24% attività
0% attualità
8% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
concordo con quanto esposto dai colleghi, indispensabile il consulto con il proprio dermatologo di fiducia.
Dott. G.M. Siddi

[#4] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini

24% attività
8% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
PIOVE DI SACCO (PD)
VICENZA (VI)
ROVIGO (RO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2001
Egregio Signore,
Concordo con i colleghi che suppongono che le manifestazioni di suo figlio siano dovute a una dermatite disidrosiforme in paziente con probabile iperidrosi, qualora le manifestazioni descritte interessino le dita. Inoltre dovrebbero essere interessati anche e soprattutto gli spazi interdigitali.
Mi rimane il dubbio che Lei parli di manifestazioni eritemato-bollose solo del dorso del piede, senza coinvolgimento delle dita e della sede plantare. In tal caso è molto più probabile si tratti di una dermatite da contatto o una dermatite da contatto fotomediata: in questo caso sarebbero necessari dei tests epicutanei e/o fotopatch-tests, in base alla osservazione della disposizione delle lesioni e le valutazioni sulle calzature usate, tempi tra esposizione e comparsa delle lesioni... Pertanto Le consiglio di risentire il Dermatologo
Distinti saluti.

Dr.ssa Floria Bertolini

Padova - Via Cavazzana, 63-67
Poliambulatorio Casa di Cura Privata "G.B. Morgani"
Tel. 049.8222800-8222801

Vicenza - Via Lussemburgo, 57
Centro Medico Palladio
Tel.: 0444.322210

dr.ssa F. Bertolini
www.bertolinifloria.it