Utente 102XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 23 anni. Ho la pelle del viso grassa e tendente all'acne. Qualche settimana fa ho avuto la pessima idea, fomentata da consigli "della nonna", di applicare del dentifricio su di un brufolo nato sulla fronte, risultato: mi ha bruciato un mezzo centimetro di pelle, formando una crosticina che dopo qualche giorno è caduta. Ora la zona interessata è rosea e leggermente in rilievo. Immagino che, nonostante l'idiozia commessa, quel piccolo tratto di pelle riprenderà il colore naturale, col passare del tempo. Volevo giusto chiedere qualche accorgimento per non ritardare o addirittura compromettere tale processo. Ho capito che non posso prendere sole, per quanto tempo? Faccio, a cadenza settimanale, saune. E un problema? Sempre a cadenza settimanale faccio vapori sul viso sciogliendo un po'di bicarbonato, per poi compiere l'azione di peeling con lo scrub e poi applico crema idratante, per pulire un po' la cute. Posso continuare senza problemi? Anche il sapone depurante per pelli grasse o miste, posso continuare ad usarlo? Qualche ulteriore accorgimento? Grazie mille per l'attenzione e la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Mi scusi Gentile Utente, ma una visita Dermatologica che possa chiarire ciò che è successo con l'improvvida applicazione del dentifricio e prendere gli opportuni accorgimenti, forse sarebbe la cosa migliore da fare che cercare soluzioni senza avere un contatto diretto e reale con lo specialista delle malattie della pelle(si rischia di crearle ulteriori danni)
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Utente 102XXX

Grazie per il consiglio, mi sembra allora il caso di restringere il campo della domanda. Ho una cicatrice di qualche millimetro sulla fronte. Una semplicissima cicatrice, di quelle che ci si fa quando ci si sbuccia il gionocchio. Dopo un po'è caduta da sola, ed è rimasta, come sempre, una parte di pelle più rosea...ora, non so perché, ci sarà qualche esperienza pregressa, ma ho il dubbio di non poter prendere il sole su quella parte di pelle. é così o non ci sono problemi? Tutto qui. Chiaro che nulla può sostituire un consulto, ma non penso sia così improbabile una risposta. Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Se la pelle "nuova" sottostante alla caduta della crosta è rosea (e già non parliamo di cicatrice che è un'altra cosa,vede l'importanza della visita diretta che ritorna anche per condizioni magari a torto ritenute banali!)va trattata con opportuni prodotti per uso topico e fotoprotetta.Il tutto lo dico sperando nell'improbabilità di un'altra cosa vista la sede(telematica)in cui ci stiamo confrontando.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena