Utente 998XXX
gentili dottoti, sono stata operata di appendice a fine aprile. purtroppo la cicatrice, che doveva essere quasi invisibile, è diventata grossa e di colore scuro. vorrei porre in qualche modo rimedio. ho sentito parlare di tatuaggi ricostruttivi. volevo sapere se sono sicuri e di cosa si tratta. vi è differenza cn un tatuaggio normale? il tatuaggio permanente classico è in qualche modo pericoloso per il tessuto cicatreziale? vi sono altri rimendi oltre a questi? temo che l'utilizzo del laser impedisca a quel punto di abbronzarsi in estate lasciandomi comunque un segno sulla pelle. ho sentito dire che vi sono anche delle creme utili per nascondere leggermente la cicatrice e che si trovano in farmacia. potreste consigliarmi qualche nome? funzionano? grazie per il vostro aiuto. cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non faccia a noi queste domande: non le possimao rispondere!

piuttosto si rechi dal dermatologo per far valutare se la sua cicatrice sia patologica (ipertrofica o cheloidea) e per stabilire il da farsi (le terapie sono possibili, ma non altre fantasticherie, solo potenzialmente molto dannose)

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it