Utente
Buongiorno,
Mia figlia di 15 anni da un paio di mesi ha una specie di brufolo/cisti sul grande labbro destro da cui inizialmente fuorisciva pus, ora è di colore violaceo, leggermente dolorante, in rilievo, ma non esce nulla.
Ovviamente da adolescente che nn ascolta i consigli si depila con la lametta.
Il problema è che non si secca.
L'ho portata dal medico di base che ha consigliato visita dermatologica.
Io inizio a preoccuparmi, potrebbe esser un pelo incarnito?
Spero in una rassicurazione, sto andando molto in ansia e pensando a cose gravi.

Grazie mille a chi mi risponderà

[#1]  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Effettivamente potrebbe essere ,a livello orientativo,una cisti dermoide , più difficilmente del Bartolini.A volte vi è
una autorisoluzione, ma va visitata.Potrebbe essere trattata con un piccolo intervento ambulatoriale al massimo, ma naturalmente va vista dallo specialista. Nel frattempo va consigliata terapia antibiotica, locale ed eventualmente generale se il caso, e dermatologici topici.
Cordiali saluti dott Giampiero Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dott. Griselli,
La ringrazio per la tempestiva risposta, ieri un suo collega le ha fatto infiltrazione di rifocin e kenacort e la vuole rivedere tra una settimana. Grazie per aver preso in considerazione la mia domanda, iniziavo a preoccuparmi.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno dottori,
Ieri al controllo il collega ha visto che il nodulo è regredito ma permane la parte eritematosa epicutanea di aspetto papuloso. Le ha dato da applicare Bactroban 2 volte al di e se non guarisce vuole fare biopsia cutanea. Questa cosa mi sta allarmando, non mi ha detto cosa potrebbe essere, o meglio, mi ha detto che potrebbe essere una cicatrice, un neo(ma noi non lo ricordiamo) o qualcos'altro. Non nascondo la mia preoccupazione. Grazie mille per l'attenzione.

[#4]  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
TORINO (TO)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Buongiorno
Direi che così è troppo vago, essendo in gioco diagnosi del tutto diverse, e mal definite. Di regola è zona soggetta a lesioni cistiche, non pericolose, ma naturalmente nulla va escluso. Chiaramente dovete giungere ad una conclusione diagnostica, quindi dovete terminare il percorso specialistico iniziato.
Cordiali saluti dott Giampiero Griselli dermatologo
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#5] dopo  
Utente
Grazie mille Dott. Griselli, ora mia figlia farà la cura a livello locale nella speranza che la situazione migliori. Non le nascondo che però la biopsia mi spaventa, non so cosa potrebbe esserci e sopratutto spero si possa curare. Sono molto in ansia, per fortuna mia figlia non lo è.