Utente
Buongiorno,
i primi di maggio sono stata morsa da una zecca, a distanza di un mese è comparso un eritema migrante ed i primi di giugno ho seguito la terapia prescritta dal medico: 21 giorni amoxicillina 3 volte al giorno.

A distanza di 1 mese circa dalla fine dalla cura mi sono sottoposta ad esami ematici e questi sono i risultati:

BORRELIA AB IgG REFLEX 46.5 U/ml
BORRELIA AB IgM REFLEX >6.00

B.
burgd.
IgM-abs POSITIVE
band VIsE (+)
band P41/Flagellin (++)
band p39 (bmpA) 0
band p25 (ospC) +++
band p17 (ospC) 0

In attesa di contattare il medico Vi chiedo come vanno interpretati questi esami e se la cura antibiotica è stata efficace.
Grazie.

[#1]  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
TORINO (TO)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Certamente la terapia atb da lei fatta è corretta (vedo che non ha usato le tetracicline, che sono la prima scelta in genere,ma anche l'amoxicillina può andar bene ,naturalmente).
È stata giustamente prolungata, e a tutt'oggi non riporta altri sintomi sistemici, a quel che leggo. Naturalmente va seguita attentamente dal collega, a cui si rimanda qualunque decisione, ma direi che questi esami vanno visti in relazioni ai precedenti e successivi, che rifarà immagino tra qualche mese, per verificare l'andamento sierologico
Cordiali saluti dott Giampiero Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottor Griselli !

La probabilità di avere debellato totalmente la borrelia in fase precoce (eritema migrante senza altri sintomi e antibiotico preso ad 1 mese dal morso di zecca) con la terapia che ho seguito è molto alta, è corretto ?