Utente 515XXX
Gentili dottori,

da circa un anno e mezzo ho delle macchie che inizialmente sono comparse sulla parte posteriore delle gambe e glutei poi anche sulla parte anteriore.

Le macchie in questione sono irregolari (non tonde, ma frastagliate), su entrambi gli arti, dapprima rosse (rosso vivo solo assai raramente e dopo la doccia), successivamente color marroncino chiaro(attualmente ne ho alcune nella parte posteriore delle gambe di colore più scuro ma sempre nella tonalità del marrone senza però mai diventare simil crosta). Adesso ne ho diverse rosse (o meglio rosee) e altre color marroncino e queste ultime sono particolarmente secche, desquamative.

Ho delle macchie anche sul torace (una in prossimità dell'ascella e una sulla schiena, ma qui sono assai più piccole, sembrano anche più tondeggianti con contorni meno frastagliati e sono rosse, sempre con la tendenza alla secchezza), sulle braccia (qui più simili alle gambe ma molto più sporadiche e più chiare, marroncino molto chiaro ma sempre desquamative) e sui piadi (qui invece sono rosee senza ancora segni particolari di desquamazione).

So che sarei dovuto andare da un medico già da molto tempo, ma non ho mai avuto una sintomatologia particolare (le chiazze prudono appena e non sempre, dipende anche dal tessuto che ho addosso e se è stato appena messo o se è addoso già da qualche ora) ed effettivamente mi curo poco della mia salute.

Ad ogni modo finalmente martedì, trascinato dalla mia ragazza, mi sono recato da una dermatologa che senza sbilanciarsi in nessun senso mi sottoporrà a biopsia martedì prossimo.

Vi scrivo pechè effettivamente adesso sono un pò preoccupato su cosa potrei avere. Secondo la vostra esperienza il quadro dermatologico sopra descritto a quali patologie potrebbe fare pensare?

Ringraziandovi per il servizio offerto vi porgo i più cordiali saluti,

Leo



[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

la "preoccupazione" - senza ansie immotivate - che le farà produrre in tempi brevi la visita è congrua: una situazione come la sua deve essere ricondotta all'occhio dell'esperto demratologo al fine di un inquadramento specifico (se necessario anche mediante l'ausilio di tests strumentali specifici) per dare una risposta diagnostica precisa in un ambito che può comprendere - vista la sua descrizione - molteplici condizioni di ogni genere (l'eccesso di possiiblità diagnostiche non consente un orientamento adeguato).

Sperco che abbia comrpeso la necessità di questa visita da produrre in ambiente altamente specialistico.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it