Utente cancellato
Gentili Dottori, ho la problematica (???) di una calvizie direi avanzata.
La cosa non mi crea eccessivi problemi, ma vorrei sapere se è possibile fare eventualmente qualcosa di valido.
Le tecniche chirugiche secondo voi danno buoni risultati estetici e duraturi nel tempo?
Si legge molto sulle varie tecniche, ma i risultati ad oggi come possono essere considerati?
In particolare da alcune parti si parla di FUE. E' una tecnica valida?
C'è chi dice che in questi ultimi anni le tecniche si sono molto raffinate.
La mia domanda è generica, nel senso se ritenete che la chirurgia per la calvizie sia una strada ad oggi percorribile e cosa bisogna aspettarsi.
Io perdo anzi ho perso i capelli "sopra", dietro sono molto fitti.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non c'è chirurgia della calvizie senza terapia per la calvizie: ne parli con il suo dermatologo prima di tutto per verificare il da farsi

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
le tecniche chirurgiche , e certo quelle di microautotrapianto, in questi anni si sono piuttosto affinate, ed i risultati hanno acquisito maggiori valenze estetiche.Nella alopecia androgenetica ,si prevede chiaramente la esistenza di una buona area donatrice, come sembra essere il suo caso.
Ovviamente la via è percorribile , ma deve essere giustamente la tappa finale di un processo diagnostico specialistico.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)