Utente 358XXX
Buongiorno, sono una ragazza che soffre di ipotiroidismo da diversi anni. Da aprile ho iniziato a bere delle tisane (tè verde, fucus e frutti di bosco, una tisana drenante -frassino, liquirizia, finocchio e equiseto- e una rilassante -fiori d'arancio, melissa, sambuco, camomilla, biancospino, passiflora-), bevendone 3/4 tazze al giorno. La ragazza dell'erboristeria mi ha assicurato che non c'erano controindicazioni, che queste erbe non avrebbero rallentato il mio metabolismo, già lento a causa del malfunzionamento della tiroide. Le ultime analisi però riportavano un valore di TSH molto sballato (11.360 quando doveva essere compreso tra 300-3000), le erbe potrebbero essere le colpevoli? Ci sono delle erbe che non devo assolutamente prendere? Posso continuare a prendere le mie tisane -senza esagerare- senza controindicazioni?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Ha già avuto risposta in consulto identico.

https://www.medicitalia.it/consulti/Scienza-dell-alimentazione/434806/Tiroidite-e-tisane#1989420


Cordiali saluti.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!