Utente 391XXX
Sono incinta alla 12a settimana.
Io A negativo, mio marito 0 positivo.
Mai avuto aborti, parti o trasfusioni.
Alla 7a settimana faccio il test di Coombs indiretto. Risultato: Positivo (1:16).
Alla 9a rifaccio il test di Coombs indiretto. Risultato: Positivo (1:4).
Sempre alla 9a faccio il test di Coombs diretto. Risultato: Negativo.
Alla 12a rifaccio il test di Coombs indiretto. Risultato: Positivo (1:4).
Mi chiedo innanzitutto: come è possibile che senza aver avuto precedenti parti, trasfusioni o aborti io sia positiva al test di Coombs indiretto?
Ginecologo e medico di base non sanno che rispondermi e danno risposte evasive.
L'ematologa dice che posso aver autoprodotto questi anticorpi.
Ok, quindi? Che problemi possono esserci per il bimbo?
Nessuno sa darmi una risposta esauriente. Mi dicono solo di ripetere il test di Coombs indiretto ogni 3 settimane.
Va bene, lo farò, ma se fino al 9° mese sarà positivo?
Spero che qualcuno riesca a darmi una risposta prima che finisca per impazzire!
Grazie!

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Ho letto anche l'altro thread e la risposta corretta e completa e' quella che ha gia' ricevuto dalla direttrice del laboratorio:

Lei ha in giro questi anticorpi "insoliti" anti Cw, peraltro pochi e a titolo altalenante, segno che non sono la risposta a un preciso stimolo, poi discuteremeo da dove arrivano;

questi anticorpi passano la placenta e potrebbero (noti il condizionale) attaccare i globuli rossi del feto. Se noi potessino fare l'esame del sangue al suo feto in utero, gli faremmo il coombs diretto (al feto! non alla mamma) per vedere se gli anticorpi lo hanno attaccato. Non potendo fare il prelievo al feto, dobbiamo limitarci a ragionare: in che condizioni gli anticorpi anti-Cw della mamma possono attaccare le emazie del feto? risposta: solo qualora le emazie del feto esprimano questo antigene Cw (e' una variante rara del C grande).

Come si fa a sapere se lo esprimono? Si va a guardare il papa'. La mamma Rh negativa ccdee ha passato al feto un antigene c piccolo. Se il papa' ha nel suo fenotipo Rh il raro antigene Cw, allora potrebbe averlo passato al feto e il feto potrebbe essere bersaglio degli anticorpi della mamma. Se il papa' e' un normale CC o cc o Cc, cioe' non ha il Cw, allora il feto e' al sicuro perche' non puo' possedere l'antigene bersaglio degli anticorpi materni.

Si fa il fenotipo al papa' biologico e se il papa' non ha il Cw, allora potete stare del tutto tranquilli, fregandovene del Coombs indiretto.

Resta la curiosita' di sapere da dove viene il Coombs indiretto della mamma, primipara e che nega di essere mai stata trasfusa (da donatore con emazie Cw).

La cosa piu' probabile e' che i suoi anticorpi anti Cw non siano proprio anti emazie Cw, ma siano stati prodotti contro qualche virus o batterio un cui antigene assomigliava al Cw. Questi anticorpi adesso, quando lei fa l'esame, legano piu' o meno bene le emazie Cw positive utilizzate dal laboratorio (concetto di reazione crociata).

Le emazie usate dal laboratorio non sono sempre le stesse, ogni tre settimane arrivano in abbonamento flaconcini nuovi, con dentro emzie provenienti da donatori ogni volta diversi. Essendo "emazie-testo" sempre diverse, i suoi anticorpi le legano certe volte meglio, certe volte peggio (il suo titolo fluttua). Il fatto che fluttua e' una riprova che e' una reazione aspecifica.

Quindi tranquilla e avanti con la gravidanza.


[#2] dopo  
Utente 391XXX

Finalmente è tutto CHIARO!!!
Lei è grandioso!

[#3] dopo  
Utente 391XXX

Una curiosità che mi è venuta: ho da sempre avuto il vizio di mangiarmi l'interno bocca/guancia, a tal punto che spesso ho delle grosse lacerazioni che sanguinano anche. Potrei in questa maniera essere entrata in contatto col sangue di mio marito (Rh +) in caso magari anche lui avesse avuto nella bocca qualche taglio.
Potrebbe essere bastato questo per farmi produrre gli anticorpi?

[#4]  
20563

Cancellato nel 2010
Ipotesi stiracchiata, continuiamo a non sapere neanche se il Cw lui ce l'ha, passerebbero troppo poche emazie, ecc.

Poi se e' per quello gli antigeni gruppoematici AB0 Rh Kell ecc. ecc. non sono espressi solo dalle emazie ma anche da altre cellule, ivi compresi gli spermatozoi.

[#5] dopo  
Utente 391XXX

Nel caso dall'amniocentesi saltasse fuori che c'è qualche problema e si prospettasse la necessità di una trasfusione totale del sangue del bimbo appena nato, come funzionerebbe questa cosa? E il sangue di chi sarebbe, mio, di mio marito o di qualche donatore? E in quest'ultimo caso del donatore, basterebbe che avesse Gruppo e Rh compatibili o sarebbe necessario anche trovare un uguale fenotipo?

[#6]  
20563

Cancellato nel 2010
exsanguinotrasfusione? si userebbe sangue di donatori.

Nelle trasfusioni si dovrebbe sempre cercare di appaiare il piu' possibile, AB0, Rh, Kell e poi via via gli altri, in pratica appaiando AB0 e Rh(D) si evita il 99% dei problemi.


[#7] dopo  
Utente 391XXX

Riepilogo:
7a settimana 1:16
9a settimana 1:4
12a settimana 1:4
15a settimana 1:4
18a settimana 1:4
21a settimana 1:8

Come mai si è alzato di nuovo?

[#8]  
20563

Cancellato nel 2010
Una diluizione in piu' o in meno rientra nell'errore sperimentale, fin qui sono fluttuazioni casuali.


[#9] dopo  
Utente 391XXX

27a settimana, di nuovo 1:8.
Inoltre alle analisi previste sono bassi i globuli rossi (3,71, range 4.00-5.50), l'emoglobina (11.0, range 12.0-16.0) e l'ematocrito (32.5, range 36.0-46.0).
C'entra qualcosa?

[#10]  
20563

Cancellato nel 2010
No l'anemia non c'entra, ma succede (nella gravida aumenta il fabbisogno di ferro) e va corretta (mediante supplementazione dietetica con ferro e folati).



[#11] dopo  
Utente 391XXX

Mio fenotipo: ccdee kk
Fenotipo di mio marito: CcDee kk
Il test di Coombs continua ad essere 1:4.
Non dovrebbero esserci problemi, giusto?

Verrà comunque fatto l'esame del sangue al bimbo per vedere se è positivo, visto che io sono negativa, per fare poi la profilassi ed evitare problemi in una eventuale prossima gravidanza.
Secondo lei faranno solo Gruppo ed Rh o anche gli esami del fenotipo?

[#12]  
20563

Cancellato nel 2010
Toh chi si rivede. Quanto manca?

Adesso sappiamo che il marito non e' Cw quindi non puo' aver passato tale specificita' al feto, il quale quindi non dovrebbe risentire degli anticorpi presunti anti Cw della mamma.

La profilassi anti D verra' fatta se il neonato risultera' Rh positivo (dipende se il papa' e' DD o Dd), per bloccare eventuali emazie D grandi fetali passate nel circolo della mamma.

Gruppo ed Rh verranno fatti per certo, il fenotipo non sarebbe indispensabile ai fini della salute del nenoato ma a qs. punto spero che siano curiosi anche i suoi ginecologi, Lei gli chieda di farlo, in particolare di accertarsi col Centro Trasfusionale che sia fatta la verifica per l'antigene Cw che e' una variante rara del C grande e va cercato specificamente.




[#13] dopo  
Utente 391XXX

Buonasera e grazie per la tempestiva risposta.
Ormai mancano 20 giorni e sinceramente non vedo l'ora che arrivi il momento.
Grazie ancora