Utente 128XXX
Gentili Dottori,
non so se potete aiutarmi ma provo comunque ad esporre il mio quesito. Sono alla mia 10° settimana di gravidanza, sono impiegata presso una struttura pubblica ed è mia intenzione lavorare, quando però sono andata dalla ginecologa alla 7° settimana, la dottoressa mi voleva fare l’astensione anticipata poiché il tragitto per raggiungere il lavoro e tornare a casa è di 110 km, quindi partendo tutte le mattine alle 7:15 e ritornare a casa alle 19:30, la dottoressa riteneva dannosi l’eccessivo stress, la stanchezza e il pericolo, per i primi mesi di gravidanza. Ho rifiutato e sono andata a lavorare.
Effettivamente è durissimo affrontare la settimana lavorativa, sia dal punto di vista fisico che psicologico (non riesco più ad affrontare neanche una banalissima conversazione con mio marito perché crollo subito dopo cena) quindi ho chiesto gentilmente e verbalmente al mio capo di poter stare a casa un giorno prestabilito della settimana, il mio capo mi ha dato gentile e verbale conferma, peccato però che la moglie, che dovrebbe interagire con me, si prende tassativamente “quel” giorno di ferie, e io, per etica ed educazione, continuo a lavorare sempre, comunque e in ogni condizione ma non è giusto!!!
Come devo comportarmi? Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

se ho ben capito la sua situazione, lei non si sta avvalendo della facoltà di anticipare il periodo di aspettativa per gravidanza, come le è stato consigliato dalla sua ginecologa, optando invece di stare a casa per un giorno prestabilito della settimana; il suo capo le ha concesso questa agevolazione, ma la moglie del capo si assenta sempre quel giorno.

A questo punto, le opzioni sono le seguenti:
- convincere la moglie del capo a scegliersi un altro giorno di ferie;
- se la moglie del capo si rifiuta, riparlarne con il suo capo
- scegliere per lei un altro giorno di assenza;
- fregarsene e stare a casa ugualmente nel giorno prestabilito, considerando che è stata autorizzata a farlo;
- seguire il consiglio della sua ginecologa.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 128XXX

Sono ancora qui, dietro la mia scrivania e continuo a lavorare... alla fine sono riuscita a farmi togliere il venerdì anche se lavoro comunque da casa e un giorno si e l'altro no, mi viene scalato dai permessi. Credo che dopo la gravidanza cambierò lavoro.

Saluti e grazie del consulto

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Lei è una persona da ammirare, perchè altri se ne sarebbero rimasti a casa.
Spiace, però, vedere che tale onesto comportamento non venga apprezzato da chi dovrebbe.
Auguri per la sua gravidanza.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Utente 128XXX

Lei è un bravo specialista e una cara persona! tanti auguri anche a lei.

[#5] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
ma lei è veramente una donna eccezionale, dovrebbe avere una copertina su tutti i settimanali finanziari. Brava brava brava Encomio solenne Ce ne fossero...
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL