Utente 157XXX
Salve, mi chiamo Marco, sono un ragazzo di 23 anni, alto 1.88m e peso 78Kg.
Circa un anno e mezzo fa, ho eseguito le analisi del sangue e delle urine per conto della ditta in cui lavoravo, non soffrivo di nessun disturbo e non le avrei fatte se non fossereo obbligatorie, con questi risultati oltre la norma:
Sangue:
GOT 55mU/ml (46)
GPT 85mU/ml (46)
Bilirubina Tot. 1.36 mg/100ml (1.2) la bilirubina diretta era ampiamente nella norma
Urine: batteriuria 4493n°/ul (0-4000)

Non soffrendo di alcun disturbo non mi sono preoccupato più di tanto e ho attribuito la situazione all'alimentazione che effettivamente era ricca di grassi. Dopo poco più di un anno ho ripetuto le analisi, sempre con la ditta in cui lavoravo, e i valori elevati si sono ripresentati nella stessa quantità:
GOT 53
GPT 91
BILIRUB TOT 1.25
BATTERIURIA 5088
A questo punto, su consiglio del mio dottore ho iniziato una dieta povera di grassi, a base di verdure, frutta, legumi, formaggi freschi(Stracchino, certosa, ricotta di mucca), e carni bianche o comunque tagli magri. Ho ovviamente eliminato le birre del fine settimana, non ho fatto eccessivi sforzi fisici durante la dieta, in sostanza ho regolarizzato l'alimentazione eliminando o limitando l'assunzione di piatti grassi. Dopo un mese abbondante ho ripetuto le analisi del sangue(in un altro laboratorio):
GOT 50 IU/l (0-34)
GPT 92 IU/l (0-55)
BILI TOT. 1.59 mg/dl (0.2-1.2)
BILI DIRETTA 0.94 mg/dl (0-0.5)
nelle precedenti analisi, la bilirubina diretta, non era mai andata oltre il limite, si assestava sempre intorno agli 0.3mg/dl.

HBsAg(AU), HBeAG, HBeAb, HBcAb, ANTI HCV, tutti negativi e, HBsAb= 2840.3 MUI/ml (<10 non immune)

ho anche eseguito un'ecografia all'addome superiore, vi riporto in sintesi il referto:

la milza misura 13.8cm di diametro longitudianle, 12.9 cm di diametro trasversale e 6.82 di spessore pari al volume di 637 ml ed è strutturalmnete omogenea. medialmente al margine mediale, in sede anteriore, si osserva una milza accessoria sferoidale di 2.20 cm di diametro.
Il fegato, volumetricamente nei limiti dellanorma, appare normocogeno e strutturalemte omogeneo.
Non segni patologici a carico delle vie biliari intraepatiche, della via biliare principale e della colecisti.Presenza di notevole gas intestinale. non versamento endoperitoneale.

Infine vorrei aggiungere che vivo in una casa di campagna non raggiunta dal sistema idrico comunale e che l'acqua del pozzo, che usiamo per cucinare lavarci,lavare i piatti e gli indumenti presenta contaminazioni oro-fecali, più precisamente dal batterio klebsiella, non so in quale quantità però.

In conclusione, l'ingrossamento della milza e i valori di carica totale nelle urine possono essere legati all'acqua domestica?

Cosa posso fare per la questione delle transaminasi e la bilirubina?

Grazie, anticipatamente per il tempo che mi avete concesso.
Saluti.
Marco.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Beh, innanzitutto parlerei con il comune per questa contaminazione dell'acqua, anche se , chiaramente quest'acqua non la bevete. La dieta poi deve essere con pochi grassi, niente alcol, non soltanto il fine settimana, molta frutta e verdura. Per la bilirubina un aumento soltanto della quota indiretta si verifica nel Gilbert forma molto comun e che non pone alcun problema
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 157XXX

Scusate, mi sono espresso male, durante la dieta ho evitato le "birre del fine settimana", questo per me ha significato la completa astinenza da alcool per una quarantina di giorni. eppure tutti i valori sono rimasti invariati e nel caso della biliribina indiretta sono addiruìittura aumentati.
Grazie per la risposta così celere.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Il fegato all'ecografia è normale in forma e aspetto. Io ritengo che sia un problema di alimentazione. Provi a continuare per due tre mesi, mangiando come le è stato suggerito senza alcol e poi ripeta le analisi
Un saluto

A. Baraldi