Utente 763XXX
buongiorno, mio padre 76 anni da un mese circa non e' piu la stessa persona. Da esami e controlli e' risultato un decadimento senile acuto. Ora gli e' stato chiesto l' esame emogasanalisi,IL laboratorio pero'mi hanno chiesto se venoso o arterioso..... il neurologo non lo ha specificato ED ORA NON RIESCO A CONTATTARLO PERCHE' IN FERIE , COSA FARE ? GRAZIE e cordiali saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Di norma l'emogasanalisi si fà con sangue arterioso con prelevamento dall'arteria radiale del braccio; in caso di difficoltà di prelievo in tal senso si può ricorrere al prelievo venoso ma i dati pienamente attendibili sono quelli arteriosi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 763XXX

grazie per la risposta, ma scusi l'ignoranza.... viene effettuato come un prelevio di sangue normale? o diversamente ? e come eventualmente? il laboratorio mi ha parlato che forse ci vuole l'anestesista. Grazie ancora e cordiali saluti

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
E' una siringa da emogas , più piccola delle altre, il prelevamento avviene dall'arteria radiale a livello del polso; addirittura l'anestesista proprio non necessita , è evidente che deve essere un medico od un'infermiera che lo sappia fare, ma il prelievo in se non pone problemi e si tratta di un normale prelievo di sangue, ma di tipo arterioso
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 763XXX

Grazie di cuore e buon lavoro