Utente 919XXX
Egregi Dottori,


ho 37 anni e la massima fiducia in voi quindi mi sento tranquilla
unicamente dopo aver ascoltato un vostro parere.
Espongo i fatti:
mia mamma di 67 anni è affetta da Trombocitemia Essenziale dal 2000. A quel tempo le piastrine erano oltre 800.000 ed il Dottore decise, tenendo anche conto del fatto che in famiglia soffriamo di disturbi circolatori e che mia mamma fuma parecchio da oltre 40 anni la terapia con Cardioaspirin ed Oncocarbide. Le piastrine si erano assestate a circa 300 per diversi anni. Nel corso del 2008 hanno ripreso man mano a salire e, a luglio 2008, l'ematologo ha aumentato un pochino la dose di oncocarbide. A maggio 2008 l'emocromo era: wbc 6,15 rbc 3,77 plt 461 mpv 6,01. A luglio 2008: wbc 7,10 rbc 3,95 plt 542 mpv 6,22 Dopo l'aumento dell'oncocarbide l'emocromo successivo, di dicembre 2008, ha dato: wbc 5,21 rbc 3,72 plt 469 mpv 5,96.
L'ultimo esame di settembre 2009 aveva asteriscati solamente i seguenti valori: wbc 5,64 rcb 3,64 mcv 105 mch 35 (le piastrine erano 429).
Il nostro medico giudicò le piastrine ancora alte e quindi aumentò in modo massiccio la dose di Oncocarbide (di circa 9 pastiglie in più al mese).
A marzo 2010 le piastrine erano scese drasticamente (230) quindi il Dottore ha fatto scendere la dose di Oncocarbide di 4 pastiglie al mese.
In aggiunta ha prescritto un farmaco per abbassare il colesterolo nella dose di 2 pastiglie a settimana.
Le ultime analisi (di settembre 2010) mi lasciano molto perplessa perchè ho visto un notevole calo dei neutrofili (38,8 con valore assoluto 1,5 quando la precedente analisi dava 2)e dei leucociti (passati da 4,85 a 3,92).
In generale TUTTI i valori asteriscatin sono cambiati ma gli altri non in modo cosi' rilevante.
Valori attuali:

WBC 3,92
RBC 3,43
HGB 12,9
HCT 37,7
MCV 110,0
MCH 37,7
MCHC 34,3
RDW 11,5
PLT 318
MPV 6,74

NEUTROFILI 38,8 ASSOLUTO 1,5
LINFOCITI 51,8 ASSOLUTO 2,(un numero dopo la virgola che non capisco perchè mal stampato)
MONOCITI 7,4
EOSOFILI 1,1
BASOFILI 0,8

Mi date il vostro parere su queste analisi?
La diversa posologia di Oncocarbide ed il nuovo farmaco per il colesterolo
possono motivare questa dinamicità nei valori?
Il nostro medico è parso tranquillo..
Mio nonno materno è morto di linfoma perchè diagnosticato molto molto tardi ed è perciò che io ho sempre un pò di ansia quando leggo le analisi di mia mamma
temendo che non vengano notati campanelli d'allarme...
Ci sono gli estremi per continuare semplicemente la terapia per la trombocitemia essenziale o voi intravedete patologie diverse?
Grazie, ancora una volta, per il vostro lavoro e la vostra professionalità.
Siete un punto fermo per me, un vero punto di riferimento.

M.




[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Io, Signora, le posso dare il mio personale parere, poi è evidente che sarà il medico che ha in cura sua mamma a dovere decidere; in situazioni di trombocitenmia essenziale si tende ad operare soltanto un controllo periodico con al più somministarzione di ac acetilsalicilico fino a valori intorno a 700.000 - 800.000 ed anche fino al milione di piastrine. Al di sopra di questi valori si può attuare una terapia citoriduttiva con anagrelide o alfa interferone e nei soggetti più anziani oncocarbide. L'ultimo valore è 318.000 piastrine , del tutto normale. A questo punto parlatene con il vostro medico per la valutazione
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 919XXX

Egregio dottor Baraldi,

La ringrazio moltissimo della risposta.
Il nostro medico desidera continuare la terapia con Aspirina ed Oncocarbide,non ha mai voluto interromperla dal 2000 poichè in quanto forte fumatrice e già vittima di episodi di trombosi alle gambe e problemi circolatori aveva ritenuto che mia mamma dovesse iniziare la terapia da subito (quindi a 57 anni, nel 2000)e senza pause.
Crede quindi che le ultime analisi non siano preoccupanti?
Ho sempre timore che possano celarsi leucemie, linfomi o altro dietro ad analisi che danno valori molti diversi dalle precedenti.. mi perdoni magari sono esagerata ma preferisco essere tranquilla..
Grazie ancora moltissimo,

M.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nò, assolutamente , le ultime analisi sono sostanzialmente normali; è evidente che un citostatico come l'oncocarbide deprime un poco i bianchi
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 919XXX

Certo, ho capito. La ringrazio tantissimo di
tutto Dottor Baraldi, ora sono tranquilla.
Le auguro una buona giornata e buon lavoro.

M.

[#5] dopo  
Utente 919XXX

Dottore, non mi uccida...
mi accorgo che ho scordato di trasmetterle un particolare: l'esito dell'esame urine.

PESO SPECIFICO: 1,015
PH 5.5
SANGUE 0.03
PROTEINE,GLUCOSIO,CHETONI 0
BILIRUBINA 0.00
NITRITI -
UROBILINOGENO 0.02
CONDUTTIVITA' 9.5
CRISTALLI 0
EMAZIE 17
CELLULE EPITELIALI 2
MICETI 0
FLORA MICROBICA 30
LEUCOCITI 1

I soli asterischi corrispondevano a sangue ed emazie.
Cosa ne pensa?
Grazie e prometto che è davvero l'ultimo quesito!

M.

[#6]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
C'è qualche emazia nelle urine; senza alcun allarme le ricontrolli tra qualche tempo
Un saluto

A. Baraldi

[#7] dopo  
Utente 919XXX

Va bene, lo faremo certamente.
Mille volte grazie!

M.