Utente 174XXX
Gentili Dottori,
inanzittutto ringrazio in anticipo per l'attenzione che dedicherete a questa mia richiesta.Dunque ho effettuato le seguenti analisi del sangue e vorrei un vostro parere a proposito.
25-OH VITAMINA D 32.O ng/ml
HLA-A LR 26,68
HLA-B LR 37,58
HLA-C LR 06,07
HLA- DRB1 LR 11,13
HLA DQB1 LR O3,06
Gentili Dottori,in attesa di consultare il medico che me le ha prescritte,è tutto nella norma o devo preoccuparmi?
Grazie per ogni risposta che riceverò
Distinti saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Quali sono i valori di riferimento del laboratorio ? Qusti antigeni di istocompatibilità vanno poi correlati al tipo di patologia o sospetto di patologia ma da soli non sono indicativi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 174XXX

Gentile Dottor Baraldi,
prima di tutto la ringrazio per il suo intervento e la risposta ricevuta in cosi breve tempo.Dunque per quanto riguarda la vitamina 25-OH i parametri sono
inferiore di 10 insufficienza
da 10 a 30 carenza
da 30 a 100 normale
Per quanto riguarda gli altri valori,non c'è alcun parametro di riferimento per quetso avevo richiesto un vostro consulto!
Gli esami mi sono stati prescritti dal reumatologo per sospetta fibromialgia e per il fatto che ho una psoriasi cutanea tramandata geneticamente,mi scuso per la mia spiegazione poco scientifica
Può aiutarmi con queste spiegazioni in più..?
Grazie mille per la sua disponibilità
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Questi antigeni di istocompatibilità vanno inquadrati nella patologia di base, ma , ed è questa la limitazione, non seervono per arrivare ad una diagnosi potendo interessare un vasto campo di patologie , in cui risultano aumentati; quindi aiutano ma non fanno diagnosi, perchè in tante circostanze possono aumentare
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 174XXX

Gentile Dottore,
mi scusi se mostro insistenza o poca attenzione forse alle sue parole,ma quindi si tratta di valori alterati e non nella norma?
Sono un pò preoccupata
Grazie per la sua disponibilità
Cordialmente

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non è un problema di valori ma di presenza o meno di questi antigeni, che possono essere correlati con le varie patologie soprattutto di tipo reumatologico, quindi è un discorso di positivo o negativo
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 174XXX

Gentile Dottore,
quindi a quanto dice sarebbero dovuti essere pari a 0 giusto?ho capito bene stavolta?
Grazie per il suo aiuto
Cordialmente

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mi rendo conto che è un discorso un poco complesso a spiegarsi per chi non è del mestiere. Allora il sistema di istocompatibilità è costituito da tre classi di geni : le molecole di classe 1 sono codificate nelle tre regioni HLA A, HLA B , HLA C. Le molecole di classe 2 sono codificate nella regione HLA D che , a sua volta, è distinta nelle sottoregioni HLA DP, HLA DQ, HLA DR. Lasciamo stare la classe tre che in questa fase non interessa.
Le malattie correlate con HLA hanno una etiologia non chiara: presentano componenti immunologiche ed una certa familiarità.
La realazione tra questi antigeni HLA e malattia sono sostenuti da collegamenti ed associazioni. Faccio un esempio : la spondilite anchilosante è correlata con l'antigene di istocompatibilità B27 con un indice di rischio relativo molto alto, ma la miastenia è anch'essa correlata con l'antigene di istocompatbilità DR 3 ma l'indice di rischio è molto basso.
Cosa significa questo ? Che mentre nella spondilite c'è quasi sempre questo collegamento tra B27 e malattia, così non è per la miastenia dove l'indice di rischio di andare incontro a questa malattia per presenza di DR 3 è basso. Veniamo al suo caso. Lei ha fatto un'analisi generale del sistema di istocompatibilità HLA , ma non è entrato nello specifico con ricerca di particolari antigeni. Tra l'altro , proprio per la complessità del discorso, sarebbe stato bene che il laboratorio avesse specificato con delle istruzioni la corretta lettura del test.
In conclusione quando ho parlato di positivo e negativo mi riferivo proprio a specifici antigeni come negli esempi fatti in precedenza, ma lei in questo esame ha soltanto sondato il sistema HLA in generale, cioè i dati non possono essere correlati al sospetto fibromialgia. Mi rendo conto della complessità del discorso ma ho cercato di spiegarlo nel modo più semplice,ma non sò se ci sono riuscito
Un saluto

A. Baraldi